sabato, 23 giugno 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

03.01.2018

Carcere contrario
alla dignità
detenuto risarcito

Detenuti in carcere
Detenuti in carcere

»Questo provvedimento ha un significato fondamentale e spero serva a trovare soluzioni definitive per la situazione carceraria in Italia«. Lo ha detto Carmelo Gallico, ex detenuto che dovrà essere risarcito dal Ministero della Giustizia in virtù di una sentenza del tribunale civile di Brescia che ha riconosciuto le »condizioni di non umanità vissute dal ricorrente durante il periodo di detenzione«. Gallico, che ha vissuto quasi 5 anni in regime di 41bis tra Rebibbia e il carcere di Cuneo, spiega che »questa è stata una battaglia che ho portato avanti per ristabilire un principio di civiltà all’interno del carcere«. Per il suo legale, l’avvocato Andrea Arcai, »la speranza è che questa sentenza non si limiti al risarcimento economico ma serva all’Italia a mettersi in regola come da tempo chiede l’Europa per le condizioni di vita nelle nostre carceri«.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

La favola di Andrea Caracciolo al Brescia è finita?
ok

Cultura

Spettacoli