martedì, 25 settembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

29.07.2013

La Cassazione libera
i files di due disc jokey

Un paio di cuffie appoggiate su una consolle da dj
Un paio di cuffie appoggiate su una consolle da dj

La Guardia di Finanza aveva messo sotto chiave i files musicali di 2 dj svizzeri perchè privi di contrassegni che ne giustificassero la provenienza, ma la Cassazione ha «cambiato musica».  Così la tesi difensiva di Giorgio Tramacere, avvocato bresciano che si occupa prevalentemente di diritto d'autore e diritto dello spettacolo, è stata accolta in pieno dalla Suprema Corte che ha ordinato la restituzione dei files ai Dj. La via crucis legale dei due giovani musicisti era iniziata in occasione del Festival Internazionale Union Latino Europea «XXV Megastage Caraibico», tenutosi a Milano Marittima nell'aprile 2012.  In quell'occasione la Guardia di Finanza di Cervia, durante un controllo, aveva inflitto ai due noti disc jockey svizzeri rispettivamente 13 milioni e 800 mila euro di multa e 474 mila euro, contestando la violazione della normativa sul diritto d'autore sia per la mancanza del bollino Siae sui cd in loro possesso, sia per la mancanza di idonea documentazione comprovante che gli mp3 dei brani musicali in possesso dei due dj erano stati acquistati lecitamente. Gli agenti, oltre alla sanzione, avevano provveduto anche al sequestro di tutti i cd e di tutti i supporti dei dj. Tutti i tentativi posti in essere dai due malcapitati non avevano avuto alcun effetto.  FINO ALLA SENTENZA della Corte di Cassazione, che il 24 luglio nel provvedimento 32084, ha annullato le ordinanze impugnate e ordinato la restituzione di tutti i supporti musicali sequestrati ai due dj. Inoltre il Ministero degli Interni (Ufficio Territoriale del governo), ha annullato anche i verbali di accertamento e conseguentemente le sanzioni. «Passa il principio secondo il quale i files musicali non potrebbero essere oggetto di sequestro visto che tali beni non sono qualificabili come intrinsecamente illeciti e o pericolosi - ha spiegato l'avvocato Tramacere -. Fino a quando non vi è una pronuncia definitiva tali beni non possono essere oggetto di confisca». GIU.SPA.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il nuovo portiere del Brescia finora non è stato impeccabile: cosa ne pensi?
ok

Sondaggio

Quanto vale il nuovo Brescia?
ok

Il Racconto di Ferragosto

Sondaggio

La favola di Andrea Caracciolo al Brescia è finita?
ok

Sport

Cultura

Spettacoli