lunedì, 17 dicembre 2018
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

04.03.2014

Sissi, la gatta-star spopola sui social

La gatta Sissi ha tre anni e vive a Carpenedolo. La sua pagina Facebook conta ben 45 mila «like»
La gatta Sissi ha tre anni e vive a Carpenedolo. La sua pagina Facebook conta ben 45 mila «like»

Sulla sua pagina Facebook, che conta ben 45 mila «like», è registrata come «attore regista». Ma il piglio della superstar internazionale, malgrado la giovanissima età, si vede anche dalle informazioni scritte tutte rigorosamente in inglese: «3 years old, live in Carpenedolo». Peccato non si tratti di un nuovo talento in erba del grande schermo, ma di un'elegante gattina dal pelo rossiccio tutta fusa e miagolii che fa impazzire i cybernuati di mezzo mondo. D'altra parte Sissi (questo il nome del felino) il suo destino «principesco» l'aveva già scritto nel nome. I suoi proprietari, però, preferiscono rimanersene in disparte, gestendo con oculatezza e discrezione il successo della loro creatura, senza mai anteporsi o prevaricarne lo status di celebrità mediatica conquistato nei primi tre anni di vita. Così, se su Facebook la pagina dedicata è un tripudio di pollici e alti e commenti lusinghieri, la popolarità di «Sissi the cat» - ecco il nick name con cui cercare sue notizie nella rete - detona letteralmente sulle video frequenze di You Tube, dove ogni video della gatta bresciana viene osannato con migliaia di visualizzazioni e apprezzamenti a go go: c'è quello in cui Sissi gioca con l'iPad, quello in cui per la prima volta ha un incontro ravvicinato con l'acqua e quello in cui invece «affila le unghie», mostrando il suo istinto animale più fiero e battagliero; e ancora: quello in cui gioca a calcio, quello in cui si diverte con un rotolo di carta igienica oppure quello in cui si diletta a sbaffare un gelato. Mille «imprese», per un solo comune denominatore: l'incredibile riscontro di pubblico a ogni nuova uscita mediatica, scandito anche in questo caso a colpi di dichiarazioni d'affetto collettive e moine virtuali, con tantissimi commenti scritti in inglese, a testimoniare ulteriormente le proporzioni planetarie di questo piccolo, grande fenomeno «made in Brescia».
DATO il clamoroso successo riscontrato in questi mesi, azzardare un pronostico sulle glorie future che attenderanno Sissi appare piuttosto complicato. Non resta che augurarle il meglio e gongolarsi di una sola certezza: ovvero che la nostra città è una sorta di culla urbana in cui gli animali a quattro zampe si trovano parecchio a loro agio con la popolarità. Perché la storia di Sissi ha un illustre precedente ambientato all'ombra del Cidneo: quello di Ezio, il leggendario bastardino che fino a pochi anni fa animava il locali notturni di mezza città con la sua presenza socievole, ma al contempo schiva e riservata. Proprio grazie al suo stile da «gran signore» e al suo carattere affettuoso divenne un mito popolare bresciano capace di annoverare nel suo curriculum canino diverse partecipazioni in film amatoriali, svariati trofei e riconoscimenti come cane più simpatico dell'anno, oltre a una pagina Facebook tutta sua. Morì nel febbraio del 2010, all'età di 14 anni. Pochi mesi dopo sarebbe nata Sissi: un segno del destino?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Il Racconto di Ferragosto

Cultura

Spettacoli