23 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Articoli

04.04.2011

Bellezza, lavoro e «agility»: i cani hanno dato spettacolo

Un quartetto di afghani in passerella a Montichiari
Un quartetto di afghani in passerella a Montichiari

Montichiari. È stato un fine settimana affollato e rumoroso quello ospitato dal Centro fiera di Montichiari: in scena campioni, proprietari e «semplici» cani che hanno partecipato a una tra le più importanti manifestazioni di settore italiane: la 48esima Esposizione internazionale canina organizzata dal gruppo cinofilo bresciano «La Leonessa».
Inutile menzionare le razze presenti, perchè con 1.782 esemplari c'erano praticamente tutte. Molti gli animali premiati, e tra i vincitori non potevano passare inosservati gli esemplari di grossa taglia; come il terranova Hogan che a 2 anni pesa già 72 chili e misura 77 centimetri al garrese. Già campione di bellezza in Croazia e con un brevetto di salvataggio sul curriculum, si è aggiudicato il premio come «migliore di razza». Tra i vincitori anche Dante, un leonberger di 11 mesi (miglior giovane di razza), e un alpenlaendische dachsbracke proveniente dalla Repubblica Ceca che è stato giudicato il più bello tra i soggetti da pista (i segugi).
«Oltre allo show d'intrattenimento c'è un importante significato zootecnico legato all'esibizione. La selezione, basata su pregi e salute dell'animale, è fondamentale per orientare al meglio la riproduzione», spiega il giudice di gara Guido Vadoni.
Durante il pomeriggio di ieri il colonnello dei carabinieri Aldo Taietti, con tutta la sua squadra di volontari «Madonna della Strada» di Pontevico, ha proposto una dimostrazione di obbedienza e abilità di diversi esemplari specializzati nella ricerca di dispersi e droga. Nel gruppo anche Samantha, 13 anni, figlia di qual Gianluca Fassoli medaglia d'oro al valore civile scomparso qualche anno fa mentre prestava soccorso in un incidente autostradale nelle vicinanze di Parma. La ragazza, affiancata dalla sua cagnetta Yuma, vuole seguire le orme del padre.
Tra i discepoli di Taietti troviamo anche Laura Saleri e Anna Baruzzi, alle quali lo scorso novembre è stato consegnato il premio Cartagine per l'operato svolto con i propri compagni a quattro zampe. Anna Baruzzi è anche a capo di un'associazione che presta servizio in case di riposo e istituti per disabili proponendo la «pet therapy» con il proprio pitbull: «Una razza che si addice perfettamente a questa terapia», assicura.
Oltre alla bellezza e al «lavoro» si è potuto assistere anche a spettacoli di velocità e destrezza: 279 cani si sono esibiti in prove di agility e jumping.

Marco Benasseni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1