Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

04.01.2010

Il piccolo universo
di Riccardo Gilardoni

Riccardo Gilardoni nasce a Brescia nel 1955 in una famiglia d’antica tradizione artigiana. L’ambiente che lo circonda da sempre gli offre l’opportunità di vedere, respirare, toccare, scoprire un antico modo di intendere il lavoro fatto di profonda conoscenza del proprio operare. La struttura stessa del legno e la sua fantasia e creatività hanno avuto così modo di svelarsi reciprocamente lungo un cammino che l’ha visto sempre più coinvolto. Lacontinua evoluzione nel rispetto dei materiali e l’assidua perseveranza nel coniugare i processi di un’arte antica alla necessità di rispondere a bisogni nuovi hanno fatto assumere alle sue opere, mai fine a se stesse, prodotte in esemplari unici (teche, borse, oggetti di uso comune, tavoli, sedie…), l’essenza di creazioni che racchiudono in sé un piccolo universo: il tentativo di tradurre la realtà oggettiva nelle sue relazioni spazio-temporali.
Il legno, presenza propositiva, lavorato per esaltarne la sua stessa bellezza o scolpito, xturizzando la superficie, per occultarne visivamente la natura, offre continue opportunità di rinnovare la sua perenne ricerca sui volumi e sulle forme in continua evoluzione.
Recentemente come artigiano artista, seguendo individualmente ogni opera in tutte le fasi di lavorazione dalla progettazione, alla scelta dei legni, all’intera esecuzione manuale e doviziosa finitura, ha partecipato a numerose iniziative promosse da associazioni culturali bresciane e milanesi, territori in cui prevalentemente opera, riscuotendo numerosi consensi. La sua riflessione personale in merito a ciò che si possa definire arte o artigianato e dove stia il confine può essere facilmente riassunta in una citazione di Bruno Munari che definisce “ l’arte come una cosa fatta a regola d’arte”, ciò che ogni sua opera racchiude ed esprime.




 




Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1