Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Internet & Hi-Tech

scegli sezione
Dalle mappe agli smartphone sfida a tutto campo alla mela

02.01.2013

Dalle mappe agli smartphone sfida a tutto campo alla mela

Uno dei mezzi usati da Google per mappare il territorio
Uno dei mezzi usati da Google per mappare il territorio

Google adesso sfida apertamente Apple: dopo essere tornata sullo smartphone dela casa di Cupertino con l'applicazione Google Maps, Google rilancia con un proprio smartphone pensato per sbaragliare il mercato trainato da dodici mesi firmati Android che hanno riscosso un successo straordinario.
Per Apple non pochi problemi arrivano dal successo e dall'espansione di Google, che archivia un 2012 da record grazie a Android, ma inizia a disturbare non poco anche con prodotti hardware come i tablet e gli smartphone Nexus, per non parlare del nuovo ChromeBook, o dei servizi offerti su Cloud. Non bastasse, si favoleggia da mesi di questo misterioso X Phone e dei Google Glass, pronti per dialogare con Nexus Q, un piccolo box in grado di aprire la tv, qualunque tv, al web.
X PHONE. Se ne parla da mesi: per il Wall Street Journal dovrebbe arrivare proprio nei prossimi mesi sul mercato, primo risultato tangibile dell'acquisizione di Motorola Mobility fatta sette mesi fa al modico prezzo di 12,5 miliardi di dollari. Uno smartphone tutto Google - al quale dovrebbe seguire poi un X Tablet, anch'esso grazie a Motorola - e che con molta probabilità porterà l'azienda di Mountain View a rivedere il rapporto con gli altri produttori, primo fra tutti la coreana Samsung, che è diventata la numero uno mondiale degli smartphone proprio grazie al sistema operativo di Google.
Nel 2013 di Google ci sono però anche i nuovi Nexus, tablet e smartphone, ovvero 7, 10 e 4, che probabilmente arriveranno con l'I/O, l'evento Google in programma a maggio. Si parla anche di connettività Lte per il Nexus 4, ma tutto dipenderà dagli accordi con gli operatori, soprattutto negli Usa.
GLI OCCHIALI. In estate gli occhiali Google, attualmente in prevendita a 1.500 dollari il paio, saranno in consegna: daranno la possibilità di scattare foto, girare video, mandare messaggi e, ovviamente, fare ricerche su Internet. Secondo gli analisti potrebbe essere l'avanguardia di un nuovo importante segmento di mercato. Come potrebbe esserlo anche il Nexus Q, un decoder sferoidale - tipo Apple Tv - che dovrebbe costare 300 dollari e che, secondo gli analisti, andrà certamente oltre la semplice riproduzione di Youtube e Google Play. Per Apple, che da sempre viene considerata all'avanguardia a livello mondiale come prestazioni e design, il 2013 rischia di essere un banco di prova durissimo. Un anno cui difficilmente l'iPad mini (che non sembra sfondare sul mercato, almeno per il momento) potrà far fronte da solo. Per questo non è utopia pensare al lancio, forse anticipato, di un nuovo iPhone o addirittura di qualcosa «extra» rispetto al segmento «mobilità». Che tiri aria di rivoluzione per le televisioni domestiche? Nei prossimi mesi senza dubbio se ne potrà sapere qualcosa di più quando Apple renderà pubblica la sua strategia commerciale per difendersi dall'attacco di Google.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Daniele Bonetti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1