Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Internet & Hi-Tech

scegli sezione
E per perdere peso arriva la dieta condivisa sul social

21.01.2013

E per perdere peso arriva la dieta condivisa sul social

La dieta? Va condivisa
La dieta? Va condivisa

L'unione fa la forza, almeno quanto si tratta di perdere peso. Ora ad aiutare chi sceglie una dieta sono i «cinguetti» di Twitter, i messaggi di 140 caratteri del popolare social network.
A stabilirlo è uno studio dell'Università del South Carolina (Usa) che ha analizzato l'efficacia della dieta condivisa su Twitter come un sistema innovativo per supportare le persone che vogliono perdere peso e che cercano sostegno dal mondo esterno per essere più motivate nel perseguire il loro obiettivo. La ricerca, pubblicata sulla rivista «Translational Behavioral Medicine», ha dimostrato che la condivisione tramite i «cinguettii» online dei progressi sulla bilancia o i consigli su alimenti e menù «può agevolare psicologicamente le persone che hanno scelto un programma di dimagrimento nel portare avanti il percorso», affermano i ricercatori. I risultati hanno dimostrato una riduzione del peso dopo 6 mesi del 2,7%.
LO STUDIO ha esaminato 96 tra uomini e donne obesi o in sovrappeso per un periodo di sei mesi. I «twitt» scambiati sono stati 2.630 e il 75% era di tipo informativo, quasi il 7% di «supporto» alle rinunce a tavola e il 5% di «complimenti» per i risultati raggiunti. Tutti i volontari sono stati dotati di uno smartphone e di un profilo Twitter e ad ognuno è stato assegnato in maniera casuale un «podcast», ovvero dei documenti accessibili dal cellulare con esercizi da seguire e informazioni nutrizionali. Se prima c'era il dietologo, divenuto nutrizionista da qualche anno a questa parte, adesso tocca a Twitter aiutare le persone a perdere peso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1