Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Internet & Hi-Tech

scegli sezione
Facebook home in Italia disponibile su Google Play

22.04.2013

Facebook home in Italia disponibile su Google Play

Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook
Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook

Dopo l'esordio negli Stati Uniti, Facebook Home è disponibile sul Play Store di Google anche per gli utenti italiani. La novità sbarca a livello internazionale, anche se al momento solo per Android. Tuttavia una piccola anticipazione di Home, la nuova esperienza del social network per dispositivi mobili, c'è anche per gli utenti di iPhone e iPad: e' stato appena rilasciato un aggiornamento dell'app di Facebook che introduce il nuovo sistema di messaggistica Chat Heads.
FACEBOOK HOME, a metà strada tra un'app e un sistema operativo, è stata lanciata il 4 aprile da Mark Zuckerberg. L'applicazione sul Play Store è gratuita e rende la fruizione dei contenuti su Facebook sempre più pervasiva, sostituendo la classica Home di Android. Lo schermo diventa come la copertina di un album coi contenuti condivisi sul social network. Finora la novità non ha convinto del tutto i primi utenti negli Usa e anche la platea italiana pare tiepida. Sul Play Store le installazioni sono al momento comprese nella fascia 100-500mila e il giudizio medio è pure di 2,3 a fronte di quasi 6mila recensioni.
Molti commenti di utenti italiani lamentano poca possibilita' di personalizzazione, la perdita dell'esperienza Android e poca sostanza. Gli utenti di iPhone e Windows Phone non hanno ancora a disposizione Home, anche se Facebook sarebbe in trattativa con Apple e Microsoft. Intanto una piccola anteprima per i possessori di melafonino e iPad e' arrivata ieri sera con l'aggiornamento dell'app di Facebook che prevede anche Chat Heads, nuova modalità per chattare con gli amici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1