Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 dicembre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Brucia la vecchia,
inverno addio

03.03.2016

Brucia la vecchia,
inverno addio

Il   fantoccio allestito a Tremosine sarà dato alle fiamme per perpetrare il rito della mezza Quaresima
Il fantoccio allestito a Tremosine sarà dato alle fiamme per perpetrare il rito della mezza Quaresima

Dalla Bassa alla Valcamonica passando per la Valtrompia si rinnova il rito del rogo della vecchia che segna il giro di boa della Quaresima.

A PONTEDILEGNO, il falò sarà acceso stasera in piazza XVII Settembre alle 21. Il rogo sarà preceduto alle 14.30 dalla sfilata dei carri allegorici che farà tappa alla Casa di riposo per regalare un momento di serenità agli anziani ospiti. Alle 17 sarà servita la merenda. Alle 20,30 dall’oratorio Paolo VI partirà il corteo che raggiungerà la piazza dove sarà letto il testamento della fantoccio simbolo del male e dell’inverno. Dopo il rito spazio all’animazione e al brindisi con il vin brulé.

Anche Roncadelle celebra la metà Quaresima all’oratorio. Alle 20.30, la musica e la distribuzione di frittelle faranno da prologo al rogo «de la écia». Stesso copione, sotto l’egida dell’associazione Mondo Bambino a Castelmella nell’area tra via Onzato e viale Lombardia. Al Comitato ricreativo culturale Acquafreddese è affidata invece la regia di «Brsuom la ecio» che va in scena alle 20,30 nel Cortile del municipio. Anche ad Acquafredda, il rogo invoca l’ arrivo della primavera. La «vecia» rappresenta la miseria della stagione passata, la fame, le disgrazie, le malattie, le ingiustizie subite, il rifiuto di un passato negativo, l’ augurio di un futuro promettente per la campagna e per la vita. La colonna sonora della lettura del testamento sarà offerta da The Crazy Band. A Provaglio d’Iseo il rogo sarà dato alle fiamme alle 20 in piazza chiosco. Come tradizione i bambini porteranno un disegno o una letterina ispirato alle proprie paure che verranno bruciati insieme alla vecchia.

A SAREZZO, alle 15,30, il gruppo teatrale «I balù de Gardù» propone alla Casa di riposo uno spettacolo ispirato ai riti della mezza Quaresima.

Alle 20,30, al campo sportivo di Sarezzo, all’oratorio di Ponte Zanano e nel centro giovanile di Zanano si appiccherà il fuoco alla pira su cui brucerà il fantoccio.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1