Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 dicembre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Celtic days, ritorno alle origini

09.07.2015

Celtic days, ritorno alle origini

I guerrieri celti pronti a dare battaglia: le rievocazioni in costume sono il «clou» della rassegna
I guerrieri celti pronti a dare battaglia: le rievocazioni in costume sono il «clou» della rassegna

Atmosfere di tempi antichi e spirito a tutto folk: da oggi a domenica il parco del Maglio Averoldi di Ome si trasformerà nel quartier generale dei «Celtic days» («I dé dè i selti dumilaquindes» come specificato a caratteri cubitali con un pizzico d'orgoglio bresciano sulla locandina dell'evento) alla sedicesima edizione.Organizza la Confraternita del Leone, il cui obiettivo è far rivivere tanto agli appassionati del mondo celtico quanto ai semplici curiosi, la cultura e le ritualità che caratterizzarono lo stile di vita di un popolo, i Celti appunto, che visse il suo periodo di massimo splendore fra il IV e il III secolo avanti Cristo.IL TUTTO, contestualizzato nel clima goliardico tipico delle feste popolari, dove, come tradizione comanda, anche il versante enogastronomico reciterà un ruolo da assoluto protagonista. La manifestazione entrerà nel vivo già da stasera, mettendo in campo per tutto il fine settimana un cartellone pieno zeppo di iniziative e proposte variegate. L'apertura ufficiale dei «Celtic days» è fissata per stasera alle 19: a tenere banco da subito, fra mercatini e stand gastronomici, saranno le danze irlandesi (in collaborazione con la Tara School of irish dancing), che sintonizzeranno il pubblico sulla giusta onda in attesa del clou serale. Alle 21, infatti, largo al festival delle cornamuse «pensato - come hanno ribadito gli organizzatori durante la presentazione dell'iniziativa, svoltasi ieri pomeriggio in Broletto - come una sorta di Festa della musica, dove ognuno potrà portare il proprio strumento ed esibirsi liberamente al chiaro di luna».Domani si replica, sempre in serata: la festa aprirà i battenti alle 18 (per chi volesse, c'è pure la possibilità di accamparsi), riscaldando i motori in vista del concerto ad alto tasso d'adrenalina che dalle 21.30 vedrà esibirsi sul palco i Mask Ha Gazh, formazione bretone dalle sonorità tipicamente folk. A seguire, lo spettacolo si farà storia con l'evocativa cerimonia del fuoco sacro, in omaggio alle antiche tradizioni celtiche.Sabato e domenica, il clou: da mattina a sera il parco del maglio Averoldi di Ome sarà un susseguirsi di rievocazioni storiche (dal giuramento del Legionario Romano, sabato alle 18, alla battaglia delle Valli, rievocazione degli scontri tra Romani, Celti cenomani e Reti, in programma invece domenica alle 17.30), attività sportive a tema, musica (doppio live con i toscani Midnight e i bresciani Liquid Store, rispettivamente sabato e domenica) e un turbine di iniziative corollarie come dimostrazioni, percorsi didattici e visite guidate aperte anche ai piccoli.Informazione alle coppiette: sabato pomeriggio alle 15 ci si potrà giurare amore eterno sposandosi secondo il rito celtico. Magari dopo qualche boccale di birra, accompagnata da pietanze «strong» tipo cervo o toro allo spiedo.Il festival si terrà anche in caso di pioggia, l'ingresso è gratuito. Per ulteriori info basta un clic al sito www.confraternitaleone.com. o

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1