18 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

27.09.2018

Le eccellenze
autunnali in
vetrina a Pisogne

I castagnari  soddisferanno la voglia di castagne  di 25 mila persone
I castagnari soddisferanno la voglia di castagne di 25 mila persone

Alessandro Romele Torna la tradizionale «Festa del fungo e della castagna», promossa dalla Pro Loco di Pisogne. Giunta alla 68esima edizione si tratta della più longeva tra le sagre della provincia. La rassegna mette in vetrina i prodotti locali autunnali per dare una spinta al turismo destagionalizzato. «Nel fine settimana ci attendiamo oltre 25mila visitatori - spiega Andrea Benaglio, presidente della Pro loco –. Lungo le vie e nelle piazze del centro saranno presenti 180 espositori, mentre saranno schierati 80 volontari». MOLTI GLI EVENTI collaterali. «Oltre alla mostra micologica e quella dedicata ai ritratti del Cinefotoclub Pisogne sulla via San Marco, saranno esposti cimeli storici delle guerre mondiali, nella sede degli Alpini e sculture lignee in piazza Mercato», annuncia Benaglio. Oltre alla rievocazione della cultura contadina proposta dalla Vecchia Fattoria, ci saranno spazi dedicati ai prodotti a chilometro zero e le fattorie didattiche. I protagonisti assoluti saranno i «castagnari», che in due giorni cuoceranno e distribuiranno ai visitatori quasi 50 quintali di mondole nelle grandi pentole in riva al lago. «La festa valorizza quanto di bello e di buono offre Pisogne - afferma il sindaco Diego Invernici -: oltre a funghi e castagne la sagra valorizzerà i prodotti lattiero caseari, il miele, i piccoli frutti, che portano economia, anche grazie a tanti giovani del territorio che negli ultimi anni si sono impegnati nella lavorazione della terra e nella promozione del proprio lavoro». A tenere a battesimo la sagra sarà domani sera una commedia dialettale in piazza. Da sabato mattina verrà aperto il mercato, mentre alle 16 inizierà la cottura e la distribuzione delle caldarroste. Sabato sera spazio alla musica Live, con il concerto del gruppo LuDa Events dedicato al Festival di San Remo. Domenica pomeriggio toccherà a Cristiano Militello, direttamente da Striscia la Notizia, animare la piazza alle 16. Prima e dopo del comico toscano, lo show dell’artista acrobata cileno Mistral. Sette infine i ristoranti che nel fine settimana proporranno il «Menù del gusto», con piatti a base di funghi e castagne dei boschi. A chiudere la serie di eventi, domenica sera sarà il concerto dell'organista Gilberto Gorini, che si esibirà nella parrocchiale. •

Alessandro Romele
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1