Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
giovedì, 20 settembre 2018

«Pietra Vino e Calze»
d’autore. Botticino
mostra i suoi gioielli

Il Botticino Doc sarà ovviamente la «bevanda ufficiale» della fiera

Le eccellenze di Botticino sabato e domenica sfileranno sulla tradizionale passerella «Pietra Vino Calze», la fiera annuale organizzata dalla Pro loco e giunta alla sua tredicesima edizione. Una Pro loco con un rinnovato Consiglio di amministrazione, il quale ha voluto mantenere la continuità con gli anni passati ma al contempo creare una nuova immagine della fiera, maggiormente concentrata (e dislocata) su tutto il territorio botticinese, in sinergia con numerose associazioni locali. IL PROGRAMMA è ricco e vario e vede il culmine nella giornata di domenica. La mattina di sabato sarà dedicata ai bambini delle scuole con il progetto di educazione stradale con macchinine elettriche alla presenza dei Vigili. Inoltre, in mattinata e nel pomeriggio, sarà presente l’Unità cinofila per esercitazioni ed esibizioni al pubblico. La serata di sabato sarà movimentata dal rap in dialetto bresciano di Dellino Farmer con «Làiv èn Butisì». Durante le giornate di sabato e di domenica i negozi saranno aperti e proporranno prodotti tipici, iniziative e sconti speciali. Gli amanti del vino potranno approfittare delle cantine aperte con degustazioni del Botticino Doc. Per le vie del paese vi saranno le tradizionali bancarelle delle attività commerciali e delle associazioni di volontariato e nella giornata di domenica un trenino turistico porterà gratuitamente i visitatori lungo un percorso che toccherà i diversi punti di interesse della fiera. Come ogni anno non mancheranno i raduni di quad (5° Memorial Civettini), di moto e di fuoristrada 4x4 con percorsi guidati ai bacini marmiferi del territorio, così come il tradizionale battesimo della sella con cavalli Hafflinger. La mostra fotografica sulla storia del paese e dei suoi abitanti, che sarà visitabile in entrambi i giorni alle scuole medie di Botticino Sera, permetterà un vero e proprio tuffo nel passato. Nel ridotto del Centro Lucia, invece, il Comune in collaborazione con il Consorzio Marmisti Bresciani e con il Consorzio Botticino Classico propone un’esposizione dedicata alle eccellenze del territorio. IN PARTICOLARE spiccano i nomi dello scultore Lino Sanzeni e dell’artista Dante Colosio, ma sarà dato spazio anche ai ragazzi del liceo artistico Olivieri con un’esposizione di opere tessili realizzata in collaborazione con un calzificio del territorio. E ancora saranno visibili alcune opere realizzate dalla scuola Vantini così come i pannelli realizzati per il centesimo anniversario dell’Altare della Patria in marmo botticino. Proprio per far conoscere i bacini marmiferi del territorio, il Comune organizza come di consueto le visite guidate alle cave e al Museo del Marmo, con partenze in pullman dalla piazza del mercato alle 14.30, alle 16 e alle 17.30 di domenica (prenotazioni al numero 3429423318). LA SERATA di domenica sarà animata dall’estrazione della lotteria e dal karaoke, inoltre sarà attivo il servizio di ristorazione curato dagli alpini. Il Fondo Tadini della Pro loco sarà presente con uno stand per far conoscere i «Butisì», i biscotti al vino Botticino Doc tipici della tradizione dei nostri nonni. L’intera manifestazione si svolgerà prevalentemente nell’area compresa tra il Centro Lucia e la piazza del mercato, ma saranno consegnate delle mappe del paese con la dislocazione delle diverse attività. Durante la fiera saranno chiuse al traffico un tratto di via Longhetta, via Minzoni e via Don Milani. •