Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

04.01.2018

Presepi
viventi, ultime
repliche

Sabato  i  Re Magi cammineranno sulle acque del lago d’Iseo Presepi viventi: ultime rappresentazioni sul territorio provinciale
Sabato i Re Magi cammineranno sulle acque del lago d’Iseo Presepi viventi: ultime rappresentazioni sul territorio provinciale

Epifania: si rinnova in molti paesi della provincia la tradizione del presepe vivente. Se a Natale gli allestimenti avevano celebrato la nascita di Gesù, ora è tutto pronto per l’arrivo dei Re Magi. Dalle valli alla pianura, Gaspare, Melchiorre e Baldassarre faranno la loro apparizione per portare - come da tradizione - oro, incenso e mirra. Con qualche ora di anticipo rispetto all’Epifania, il grande presepe vivente di Nuvolera - che conta oltre duecento figuranti - prenderà forma nella fiaccolata in programma domani dalle 19.15 alle 21 partendo dalla parrocchiale per raggiungere il presepio allestito al Centro sportivo. Sul Sebino i Re Magi arriveranno dal lago grazie all’associazione Ysei Sub Diving Club. La manifestazione si svolgerà sabato a Iseo dalle ore 15. I tre figuranti, che nella tradizione natalizia attraversavano il deserto per rendere omaggio a Gesù bambino, nella moderna rappresentazione, «cammineranno» sullo specchio d’acqua antistante il lungolago Marconi per proseguire, poi lungo la passeggiata della Filanda e congiungersi al presepe dell’associazione allestito nel porto di piazza Salmister. Doppio appuntamento sabato in Valtrompia: in località Cave a Valle di Sarezzo il presepe vivente sarà messo in scena dalle 14 alle 18. Per l’occasione è previsto un servizio di bus navetta gratuito, ogni 15 minuti, per raggiungere il presepe dal parcheggio della scuola media di via Verdi. A Collio i Re Magi arriveranno alle 15. Sarà l’antico mulino di Gavardo a fare da cornice alla Sacra Famiglia: il presepe, ispirato alla ricostruzione degli antichi mestieri, prenderà vita sabato dalle 16 alle 19 con la sfilata accompagnata dai Re Magi. Infine, a San Gallo di Botticino, la rappresentazione - tra cultura etnografica e religiosità popolare - è in programma dalle 17 alle 19 all’azienda agricola Il Castelliere di via Maddalena. Si conclude a Edolo il concorso dei presepi 2017: sabato alle 15 alla Pieve, durante la preghiera dell’Epifania, verranno premiati i vincitori. Tradizione vuole che subito dopo l’Epifania alberi e presepi vengano smontati. E infatti la maggior parte degli allestimenti chiuderanno proprio domenica. Molti presepi però resteranno aperti ancora qualche giorno: fino a giovedì 11 l’allestimento sull’acqua al Porto Vecchio di Desenzano e fino a sabato 13 quello subacqueo di Limone, sul lungolago Marconi. C’è tempo fino a domenica 14 per visitare i presepi di Borgo San Giacomo, nell’ex asilo Ferrari, e di Borgosatollo all’ex cinema-teatro Pace, il presepe all’aperto nell’ex convento di Darfo e quello meccanico realizzato dall’artista Gino Vanoli. E ancora: la Natività ambientata al Borgo del Quadrel di Gavardo, il presepe artistico dell’Istituto dei Padri Rogazionisti di Desenzano e la rassegna personale di Carlo Battista Castellini in via Tito Speri 11 a Bornato. LUNEDÌ 15 verranno ritirate le 120 statuine in legno dall’alveo del fiume Re di Sellero, mentre solo domenica 21 gennaio si spegneranno tutte le luci sul presepe dell’oratorio di San Gallo a Botticino. Il sipario calerà domenica 28 gennaio, quando anche il grandioso presepe meccanico di Manerba chiuderà i battenti. Fino al prossimo Natale. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1