Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
San Martino, giorni di battaglia

25.06.2015

San Martino, giorni di battaglia

La cavalleria sardo-piemontese travolge la fanteria austro-ungarica: si rievoca la battaglia del 1859
La cavalleria sardo-piemontese travolge la fanteria austro-ungarica: si rievoca la battaglia del 1859

Eserciti risorgimentali, cannoni, cavalli, tamburi: la storia dà spettacolo sabato e domenica, con le iniziative organizzate dalla Società Solferino e San Martino per la rievocazione storica della battaglia del giugno 1859.IL GIORNO della rievocazione della Battaglia di San Martino sarà domenica, con anteprima mattutina alle 9.30 a Solferino, dove i rievocatori francesi del gruppo «100éme de Ligne» e austriaci con cannoni e moschetti simuleranno la storica presa del Borgo di Pozzo Catena e del Castello. Le truppe sfileranno poi per le vie del centro storico, accompagnate dalla Banda città di Castel Goffredo.A San Martino, invece, domenica oltre 350 tra rievocatori e volontari, daranno vita, dalle 17, alla determinante Battaglia risorgimentale, anticipata, alle 16, dalle esercitazioni della cavalleria con il gruppo «Real italiano».Sono numerosi gli eventi che quest'anno accompagneranno la Rievocazione. Sabato nel complesso monumentale di San Martino, allee 10, verrà inaugurata la mostra sulla Grande guerra, in occasione del centenario. Sempre sabato, in collaborazione con Navigarda, è prevista la «Traversata imperiale» in battello, da Desenzano a Sirmione. I due imperatori, Napoleone III e Francesco Giuseppe, accompagnato dalla moglie, l'imperatrice Sissi, scortati da dame e ufficiali, partiranno dal molo di Desenzano alle 18. Seguirà una passeggiata imperiale nel centro storico di Sirmione, con aperitivo al Caffè Italia, imbarco alle 20 e un'altra promenade degli imperatori anche nel centro storico di Desenzano. Nel pomeriggio del 27 giugno, alle 15, a San Martino, si terranno le esercitazioni della «Scuola del soldato», dedicate alle armi e alle consuetudini militari del periodo.LA SERA prima della Battaglia, alle 20 di sabato 27 giugno, sarà poi possibile cenare insieme ai soldati in uniforme con spiedo e polenta.Non solo battaglie, però: nella Cascina Stefanona a San Martino, verrà allestita il sabato e domenica la «Cascina del tempo»: i villici, vestiti alla maniera dell'epoca, offriranno una rustica merenda.Prima ancora, domani alle 17.15 nel Museo di San Martino, si terrà il seminario: «I luoghi della storia. Per un'idea di museo diffuso»; la sera alle 21, a Solferino, ci sarà la presentazione dell'edizione francese del libro: Solferino 1859 di Gianluigi Valotti, sui feriti francesi ricoverati all'Ospedale di Manerbio dopo la Battaglia.Tutti gli eventi sono realizzati dalla Società Solferino e San Martino con la collaborazione del Comune di Desenzano, del Comune di Solferino, con il patrocinio di Regione Lombardia e Provincia di Brescia.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1