Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Trapattoni
allena la
solidarietà

19.05.2016

Trapattoni
allena la
solidarietà

Giovanni Trapattoni chiama a raccolta i fuoriclasse della generosità
Giovanni Trapattoni chiama a raccolta i fuoriclasse della generosità

Chi meglio del mitico Giovanni Trapattoni può portare una squadra alla vittoria? Da un anno a questa parte l’allenatore più amato d’Italia sta «allenando» come testimonial la squadra dell’associazione milanese Aised, diretta dalla Alessandra Bassotti dell’ospedale Regina Elena Mangiagalli, nella raccolta di fondi per combattere una patologia genetica cronica degenerativa.

NELLO SPECIFICO c’è da vincere un campionato altrettanto importante, quello contro l’«Ehlers Danlos», malattia rara che crea deficit fisici e funzionali e che nella forma più grave, oltre a colpire gli individui nelle sintomatologie dolorose a livello muscolo scheletrico, coinvolge i vasi sanguigni e gli organi interni comportando rischio per la vita. Domani a Gavardo e a Salò è in programma una delle tante gare di questo «campionato solidale» organizzato un po’ in tutta la Penisola.

Il primo tempo di questa speciale partita inizierà alle 18.30 a Gavardo, quando sarà proprio Giovanni Trapattoni a dare «il calcio d’inizio» alla giornata benefica inaugurando nell’antico edificio Mulino la mostra con le maglie storiche del Brescia calcio. L’esposizione rimarrà aperta al pubblico con ingresso libero anche nella giornata di sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17.

ACCANTO a lui in questa iniziativa solidale, il club Gigi de Paoli che organizza la mostra, da sempre attivissimo nel campo del volontariato: «Abbiamo patrocinato l’evento - spiega l’assessore allo Sport di Gavardo Francesca Orlini - perché crediamo nei progetti di ricerca e nel fatto che chiunque possa praticare lo sport a garanzia di aggregazione e solidarietà». Proprio per questo non è mancato il prezioso aiuto dell’Ac Gavardo, il cui presidente Giorgio Tonoli con tutti i consiglieri e collaboratori, si fa portavoce ormai da anni nel sostenere attività di beneficienza, il consorzio bonifica Medio Chiese che ha messo a disposizione l'antico edificio Mulino, Geogreen sponsor dell'iniziativa e Studio Arkham che ha collaborato nell'allestimento della mostra. L’inizio del «secondo tempo» è alle 20,30 alla Cascina San Zago a Salò con la cena di beneficienza: oltre a Trapattoni sarà presente anche Marco Solfrini, gloria del basket Brescia. Per informazioni i ritardatari possono telefonare al 331 4455224. Per gli indecisi invece il rischio è di sentirsi apostrofare con l’ormai leggendario rimprovero trapattoniano: «Strunz!».

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1