Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
11 dicembre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Una domenica per veri duri alla prova del Gir dè le Malghe

04.06.2015

Una domenica per veri duri alla prova del Gir dè le Malghe

Una istantanea del Gir dè le Malghe del 2014
Una istantanea del Gir dè le Malghe del 2014

È una occasione per fare memoria di un folto gruppo di amici che avevano in comune il cognome Rizzini; ma soprattutto è una opportunità, per gli sportivi più spinti, di cimentarsi con le fatiche della Valtrompia: domenica dalla località gardonese-marchenese di Caregno prenderà il via uno degli appuntamenti podistici più attesi della primavera, ovvero il 15esimo «Gir dè le Malghe» valido come seconda prova del circuito «Lombardia sky running».
CON 25 CHILOMETRI di corsa alleggeriti da punti di ristoro, 2.150 metri di dislivello e un tempo massimo ammesso di 5,30 ore, questa classica che dà spazio a 250 iscritti e che l'anno scorso ha visto la partecipazione dei più forti runner della specialità si sviluppa tra l'altopiano di Caregno, a quota mille, e la vetta del Redentore a 1.949 metri.
Il contesto è vario e spettacolare, ma a tratti severo a causa delle sterrate e dell brevi roccette dei contrafforti del monte Guglielmo: non prevede passaggi pericolosi ma richiede sicurezza e capacità di adattamento ai cambi di terreno e al ritmo nella corsa.
Per l'edizione numero 15, Promosport ha studiato un nuovo percorso: i primi dieci chilometri sono quelli soliti, dalla Fabbrica in Caregno si va verso Forcellino, Malga Pontogna, Malga Gale (1.557 metri). Poi si scavalla dal passo omonimo in Valcamonica verso Malga Medelet (1.566) e da qui sull'erta camuna del Guglielmo lo strappo (di solito decisivo per la gara) verso la vetta passando dal rifugio Almici.
Poi la volata in discesa verso Caregno passando Stalletti Bassi e Sabbioni e Malga Lividino. Sotto i Corni Rossi gli atleti saluteranno la croce collocata sabato scorso dagli amici che ricorda Giorgio Cristinelli, vittima lì vicino di un tragico incidente: lo scorso anno era al traguardo col cronometro in mano a rilevare i tempi.
Organizza come sempre Promosport valli bresciane col sostegno dell'Aics di Brescia: la partenza è in linea, ed è consentito usare i bastoncini. Tassativo il possesso del certificato medico di idoneità agonistica per il 2015. Le iscrizioni? La competitiva richiede 20 euro (30 il giorno della gara) per pacco gara, ristori lungo il percorso e all'arrivoe assistenza medica con tutte le modalità sul sito www.promosportvallibresciane. I premi? Buoni acquisto fino al terzo assoluto maschile e femminile e a seguire (fino al 15esimo e alla decima) in prodotti locali. Senza dimenticare quelli speciali per over 50 e 60, al primo sul Guglielmo, al gruppo più numeroso, al più anziano e al più giovane. Alle 7 inizierà la consegna dei pettorali alla Fabbrica in Caregno, alle 9 la partenza e alle 14,30 inizierà la cerimonia delle premiazioni. Per i giovanissimi è prevista (con partenza alle 9,15) una minimaratona, e infine ci sono una non competitiva e una passeggiata con guida.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Edmondo Bertussi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1