Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Dal Tonale al Torrione d'Albiolo sui percorsi della Grande Guerra

04.09.2014

Dal Tonale al Torrione d'Albiolo sui percorsi della Grande Guerra

Guglie sulla cresta
Guglie sulla cresta

Un aereo ed entusiasmante giro ad anello tra le montagne del Parco nazionale dello Stelvio lungo i vecchi e risistemati percorsi della Grande Guerra ci porta dal Passo del Tonale al Torrione d'Albiolo tra resti di fortificazioni austro-ungariche (il Sentiero degli Austriaci) per poi tornare al Tonale, attraverso sentieri di arroccamento degli alpini ed il Passo dei Contrabbandieri. Una giornata tra le montagne circondati da fantastici panorami per un itinerario non difficile, ma che richiede adeguata attrezzatura ed esperienza.
Dal Passo del Tonale si raggiunge in auto l'ospizio di San Bartolomeo dove si parcheggia. Si prosegue lungo la strada a destra sino ad incontrare le segnalazioni (a destra) per il Monte Tonale Orientale che raggiungiamo attraverso un bel sentiero segnalato. Da poco sotto la vetta si vede sotto di noi la cosiddetta «Città Morta», resti dei baraccamenti che per i lunghi e tristi anni della guerra alloggiarono le truppe austriache.
Dalla vetta del Tonale Orientale inizia la parte più bella e suggestiva del percorso. Ci si mantiene sulla panoramica cresta mentre alla nostra destra, dall'altro lato della val Strino s'erge imponente il Monte Redival. Alcuni saliscendi e roccette, intervallati da resti di baraccamenti ci portano alla larga sella di quota 2675. Da qui la cresta riparte subito ripida per facili roccette: alcuni cavi aiutano a superare i tratti meno semplici. Un tratto ancora su roccette e sentiero terroso prosegue in cresta; ci si sposta poi sul versante orientale (destra) proseguendo su scalini in pietra ed incontrando alcune caverne di guerra. Ne incontreremo tantissime di caverne di guerra sul percorso. Alcune brevi ed altre più lunghe e ramificate; queste ultime comunque da esplorare con un minimo di attenzione (utile una pila).
Si arriva intanto su un dosso a quota 2790 dove si trova una caverna ed un trespolo e da dove si gode una spettacolosa visione sul Monte San Matteo, sul Monte Vioz, sulle Dolomiti di Brenta e sui ghiacciai dell'Adamello e della Presanella. Una facile galoppata a mezzacosta sul versante orientale con alcuni saliscendi e poi una discesa di una decina di metri su roccette (cavi metallici) per poi riprendere di nuovo la galoppata a mezzacosta in mezzo a resti di baraccamenti a circa quota 2800. Per ora ci fermiamo qui: la descrizione riprenderà la prossima settimana.(Prossimo itinerario giovedì 11 settembre)

ITINERARIO: Ospizio di San Bartolomeo 1967m; Monte Tonale Orientale 2696m (ore 2); Sentiero degli Austriaci; Torrione d'Albiolo 2969m (ore 4); Passo dei Contrabbandieri 2681m (ore 5.40); Ospizio di San Bartolomeo (ore 7).
CARTE TOPOGRAFICHE: Carte topografiche: IGM in scala 1:50.000 Ponte di Legno
NOTIZIE UTILI. Ad inizio stagione, in caso di residui di neve dura o ghiacciata, in alcuni punti possono essere utili i ramponi Dislivello: 1002 metri.
Difficoltà: EEA (Escursionisti Esperti con attrezzatura da ferrata). Segnavia: biancorosso

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1