Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 ottobre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zaino in spalla

04.01.2018

Il Colle Roccolone è la prima tappa
per conquistare il castello di San Vigilio

Il Santuario di Sombreno all'alba
Il Santuario di Sombreno all'alba

Una facile e piacevole passeggiata per tutte le stagioni percorre alcuni suggestivi sentieri e stradine del Parco Regionale dei Colli di Bergamo tra boschi, roccoli, villette e monumenti, per arrivare al Castello di San Vigilio che domina dall'alto la città orobica. Il percorso, pur punteggiato da bivi e sentieri secondari, è sempre abbastanza ben segnalato ed evidente. Si parte dal parcheggio davanti alla chiesa di Sombreno che si raggiunge con una deviazione a destra dalla strada che risale la Val Brembana tra San Pietro e Paladina. Si va a destra della chiesa e si prende a sinistra la via che va verso Villa Agliardi. Superata la villa si arriva ad una santella poco più avanti della quale comincia un viottolo acciottolato che sale sino al Santuario di Sombreno dal quale si gode una magnifica vista sulla pianura padana e sui contrafforti delle Prealpi Orobie. Poco prima di arrivare al santuario si stacca a destra un tratturo (frecce per il Colle dei Roccoli) seguendo il quale, con una serie di non impegnativi saliscendi nel bosco si arriva ad un decrepito ed abbandonato roccolo. Superato un altro roccolo si scende e ci si immette su una stradina che si segue a destra per pochi metri per salire poi a sinistra e raggiungere un altro capanno di caccia. Dopo aver superato un traliccio della corrente e l'ennesimo roccolo si arriva nei pressi del Colle Roccolone dove si trova un altro traliccio. Qui a destra si stacca un sentiero che scende alla chiesetta della Madonna delle Castagne vicino a Sombreno e che potrebbe costituire una alternativa per il ritorno. Al Colle Roccolone si tiene comunque la sinistra (freccia per Colle dei Roccoli) e si passa accanto ancora ad un altro elegante roccolo. Qui si piega a destra e si sale nei prati per valicare il crinale e scendere dall'altro lato. Ci si riporta sul crinale, si cammina a fianco di un bel muretto a secco e si arriva all'ennesimo bivio dove si tiene la destra (freccia per Colle dei Roccoli). Poco sotto si passa accanto ad un villino e al successivo bivio si va a destra (a sinistra si può raggiungere un monumento ai partigiani). Si cammina ora al di sotto di alcune villette e di una strada asfaltata che viene raggiunta poco più avanti dal nostro sentiero nei pressi di una brutta costruzione bianca. Si segue ora la strada che sale alle case del Colle dei Roccoli. La descrizione prosegue la prossima settimana. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1