Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
La cima del Monte Zenone stende
lo sguardo sui borghi di Tremosine

19.01.2017

La cima del Monte Zenone stende
lo sguardo sui borghi di Tremosine

Verso la Sella degli Egoli
Verso la Sella degli Egoli

Una facile ciaspolata sulle montagne che contornano l'altopiano di Tremosine diretta alla Cima di Mughera ed al Monte Zenone, montagne che avevamo già descritto in Zaino in Spalla con l'itinerario estivo. Si parte da Piazzale Angelotto, raggiunto da Tremosine superando la frazione di Vesio in direzione di Tignale: al quadrivio in località Polzone, si gira a destra e si parcheggia.

Ci si incammina per un breve tratto sul fondovalle sin sotto la cascina Angeletto, in prossimità d'un muretto dove si prende una stradina sterrata a destra. Si sale poco sotto la sella 966 metri a nord della piccola elevazione detta La Cocca. Qui c'è un bivio dove è consigliata una breve deviazione a destra per ammirare dall'alto, dalla Cocca, la piana di Tremosine e di Bondo. Tornati si continua sulla stradina che corre a mezzacosta sul versante Sud di Cima di Mughera. Alcuni tornanti e poi di nuovo a mezzacosta: qui il procedere può essere difficoltoso in caso di molta neve e l'esatto percorso del sentiero estivo non facilmente individuabile. Superati una serie di ruderi si attraversano un paio di gallerie oltre le quali si continua a mezzacosta, a picco sulla selvaggia Valle del San Michele. Dopo la seconda galleria il sentiero piega a destra e sale alla Sella degli Egoli tra la Cima di Mughera e il Monte Zenone. Una deviazione di pochi minuti a destra conduce sulla Cima di Mughera.

Tornati alla Sella degli Egoli si riprende la dorsale che scende dal Monte Zenone dove inizia il tratto più panoramico e divertente dell'itinerario. Si sale senza percorso obbligato superando prati innevati e boschetti di faggi e betulle. L'orizzonte si allarga ad ogni passo successivo sino a raggiungere la tondeggiante vetta del Monte Zenone. Il panorama abbraccia in basso il Lago di Garda con Malcesine sulla sponda veronese; il Monte Altissimo di Nago e la allungata dorsale del Monte Baldo con tutte le sue cime. Sotto di noi le frazioni di Vesio, Prabione, Voltino, Pieve. Tutt'attorno le cime dei Monti del Garda, dal Monte Spino e dal Pizzoccolo sino al Monte Caplone (la più alta di tutto il gruppo) ed alla Cima Tombea. A nordovest la vicina Cima delle Volte ricoperta da fitti boschi. Verso Nord si stendono i monti trentini dello Stivo e le cime del Bondone. Si torna sullo stesso percorso di salita.(Prossimo itinerario giovedì 26)

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1