Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Zaino in spalla

26.01.2017

La passerella protesa verso il cielo
s’affaccia sul balcone del Garda

Sulla passerella
Sulla passerella

Sentiero Busatte-Tempesta. È il panorama il piatto forte di questo breve e facile itinerario che domina l'alto Benaco e con comode passerelle che permettono di superare verticali dirupi a picco sul lago. Adatto anche ai non esperti offre, oltre alla suggestiva vista del più grande lago italiano lo spettacolo delle guglie e delle pareti dolomitiche del gruppo della Rocchetta e, più oltre, il Nodice, la Cima Al Bal, il Monte Carone, la catena di Casèt mentre a sud lo sguardo si spinge sino al Monte Cas, sopra Campione mentre a settentrione si riconoscono il Tofino, il Monte Misone e le Dolomiti di Brenta.

Da Torbole, frazione di Riva, si seguono le abbondanti segnalazioni per località Busatte. Superato un Hotel si parcheggia al Parco Avventura. Si passa alla destra del ristorante e, seguendo i cartelli, ci si infila in una stradina che costeggia il parco e prosegue poi nel bosco raggiungendo un primo punto panoramico dove un pannello illustra il percorso. La stradina diventa sentiero che corre a mezzacosta e ci delizia con i panorami descritti prima. Superiamo una piccola pietraia dove, racconta una leggenda, i sassi sono stati frantumati dai piedi dei giganti che per primi hanno percorso quel sentiero. Si continua con vari saliscendi accompagnati da panchine e da pannelli esplicativi su fauna, flora e geologia e si arriva ad un poggio panoramico oltre il quale scende la prima passerella.

Nulla di difficile: come quelle che incontreremo dopo è larga, ben fissata, sicura. Si scende in una gola per una ventina di metri per poi continuare a mezzacosta. Incontriamo un bivio dove proseguiamo diritti, si sale ad una panchina a circa quota 300 dove la vista arriva sino alla Rocca di Manerba. Altre passerelle scendono in un'altra gola per una cinquantina di metri; si continua ancora a mezzacosta con diversi saliscendi e si giunge alla fine del sentiero. Qui troviamo un altro pannello e una stradina: a destra si può arrivare alla fermata del pullman di Tempesta; a sinistra si svolge l'itinerario di ritorno che sale gradatamente sino ad un panoramico poggio a quota 335 per poi scendere alla fine della stradina dove un sentieri ci riporta sul sentiero Busatte Tempesta. Qui, a destra, incontramo la prima passerella risalita la quale torniamo al punto di partenza.(Prossimo itinerario giovedì 2 febbraio)

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1