Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 dicembre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Lungo il selvaggio Canalone Bendotti
emozioni uniche per alpinisti esperti

25.05.2017

Lungo il selvaggio Canalone Bendotti
emozioni uniche per alpinisti esperti

Nel canalone Bendotti  innevato
Nel canalone Bendotti innevato

La Cima Centrale è la seconda per altezza dello splendido gruppo dolomitico della Presolana. Meno frequentata della Cima Occidentale, la più elevata, offre una suggestiva ascensione su per il selvaggio Canalone Bendotti, incassato tra ardite e verticali guglie di roccia. Una escursione riservata ad alpinisti «tosti», con esperienza di arrampicata su roccia e di progressione su neve. Può essere utile una corda soprattutto per effettuare eventuali calate nei punti più impegnativi, sulla strada del ritorno. Consigliabile anche il casco. A inizio stagione utili ramponi e piccozza per i tanti tratti innevati. Dal Ristorante Albergo Spampatti (o, poco piu su, dal Passo della Presolana) si segue il sentiero segnalato che porta alla Baita Casera Cassinelli. La si supera e si continua sul sentiero che conduce al Bivacco Clusone. Giunti all'imbocco del Canalone Bendotti se ne risale la prima parte per tracce di passaggio. Lungo tutto il canalone si trovano, sino a stagione inoltrata tratti anche lunghi di neve, a volte dura e a volte fradicia: per questo conviene effettuare l'ascensione nelle primissime ore del mattino. La neve può talvolta rendere l'ascensione meno impegnativa in quanto potrebbe coprire i tratti rocciosi impegnativi ma è comunque da affrontare con estrema attenzione. Si continua per un tratto comune (segnalazioni) con il sentiero che congiunge il bivacco Clusone con la Bocchetta del Visolo che lasceremo poi sulla nostra destra. Per ghiaie, roccette e tratti erbosi si guadagna quota mentre l'ambiente diventa sempre più selvaggio. Si alternano tratti facili e diversi muri di roccia con passaggi di I e di II grado salendo alternativamente sul fondo del canale oppure sulla sinistra. Superato un tratto roccioso impegnativo ci si trova nella parte alta del canalone. Si continua ora su terreno più facile, su ghiaia o su neve, e si raggiunge uno stretto intaglio della cresta che qualcuno ha battezzato Bocchetta Bendotti. Qui transita anche la impegnativa traversata completa delle creste e delle cime della Presolana. Si segue a sinistra la cresta superando alcuni facili passaggi di roccia e si raggiunge la croce della Presolana Centrale. Visibile, verso Ovest, la croce della cima più elevata che chi non fosse ancora stanco può raggiungere superando passaggi di roccia sono al III grado. Si torna per lo stesso percorso di salita.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1