Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Sentieri e pareti del Monte Alben
piccola perla delle dolomiti orobiche

01.10.2015

Sentieri e pareti del Monte Alben
piccola perla delle dolomiti orobiche

Un saluto dai sentieri dell´Alben
Un saluto dai sentieri dell´Alben

Monte Alben, piccola e frequentatissima dolomite delle montagne orobiche che si raggiunge con una camminata dal Passo della Crocetta, a cavallo tra Val Seriana e Val Brembana.Risalendo la Val Seriana, poco prima di Ponte Nossa, si prende per Gorno e si arriva al Passo di Zambla Alta; si prende a sinistra la stradina che porta al Passo della Crocetta dove si parcheggia. Si lascia a sinistra un sentiero per la Madonna del Frassino e si seguono le segnalazioni (frecce) per il Monte Alben che ci conducono su un sentiero che sale nel bosco che si dirada man mano si sale. Si raggiunge il Colle Brassamonti dove appare, magico, il selvaggio versante settentrionale del Monte Alben con decine di guglie, canali, pinnacoli, diedri, pareti rocciose.Si continua su un tratto in falsopiano, si lascia a sinistra il sentiero per il bivacco Nembrini (alla base del Torrione Bonatti, comodo punto d'appoggio per i rocciatori che percorrono il versante orientale del Monte Alben) e si raggiunge il Passo La Forca dove comincia la cresta settentrionale dell'Alben. Da qui sarebbe possibile (e consigliabile) fare una piacevole deviazione a destra per raggiungere in poco tempo la panoramica Cima della Croce.Nei pressi del Passo della Forca si trova uno spartano ricovero di emergenza, scavato nella roccia detto Bivacco del Gioàn. Lasciato a destra il sentiero che va verso la Corna Pradello ed alla Corna del Tetto, iniziamo il tratto più suggestivo dell'escursione. Il sentiero ora corre all'incirca sulla cresta o poco sotto in un fantastico ambiente dolomitico. Superate le roccette di un primo passaggio esposto e un successivo muro si continua sul versante occidentale con saliscendi e altri passaggi su roccette, si aggira a destra una impegnativa paretina e si raggiunge la croce della vetta a godere il panorama. La posizione isolata del Monte Alben regala un paesaggio da fiaba che corre dai ghiacciai dell'Adamello al profilo della catena appenninica che si stende azzurrina all'orizzonte oltre la pianura; poi le caratteristiche forme della Presolana, il vicino Pizzo Arera, le Prealpi Bresciane, le aspre Grigne, le tante montagne bergamasche e i paesini di fondovalle, le sinuose curve fluviali dell'Oglio, del Brembo, del Serio. Si torna sul medesimo percorso di salita. oProssimo itinerario giovedì 8 ottobre

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1