Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 ottobre 2017

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Week End

scegli sezione
Sulla vetta del Muffetto con le ciaspole
per godersi un panorama mozzafiato

23.03.2017

Sulla vetta del Muffetto con le ciaspole
per godersi un panorama mozzafiato

[CROSSHEAD_CO] Ultimi metri verso la  vetta
[CROSSHEAD_CO] Ultimi metri verso la vetta

Un lungo e suggestivo itinerario in una delle zone più belle dalla Valtrompia porta con le ciaspole sulla vetta del Monte Muffeto, la più meridionale delle montagne bresciane a superare i 2000 metri di quota. Un percorso riservato ad escursionisti ben allenati e con esperienza di ascensioni invernali. La sua imponente cima è vista anche da lontanto, tanto che, con una certa esagerazione su alcuni testi del XIX secolo veniva quotato 2500 metri! Si parte da Graticelle, frazione di Bovegno. Si attraversano a piedi le viuzze del paesino seguendo le frecce dei sentieri estivi e ci si immette su una stradina che si tiene alta sulla Valle del Mella di Sarle. Si supera una santella e si arriva al grande castagno di Caprile. In questo prima tratto generalmente la neve e poca e si procede senza ciaspole. Si abbandona la Valle di Sarle per piegare a sinistra e risalire i pendii prativi che portano verso la Cascina Fo. Da qui si segue, se possibile, la traccia di una carrareccia, proseguendo comunque in direzione Ovest superando alcuni altri cascinali in località Baucco. Si raggiunge così la lunga dorsale Sud-Sudest del Muffetto che ci accompagnerà sino alla cima. Si segue il primo tratto in parte nel bosco raggiungendo la Cascina Gardino oltre la quale il paesaggio si fa più aperto con ai nostri piedi la Val di Rango a destra e la Val di Zerlo a sinistra. Ad ogni nostro passo si aggiungono alla vista nuove montagne triumpline. Oltre la Cascina Gardina ci si mantiene sulla dorsale che presenta alcuni tratti più ripidi e si continua a salire. Si passa al di sopra della Cascina Vestone e, con altri tratti abbastanza ripidi, sempre mantenendoci sulla dorsale arriviamo alla Cascina Muffetto. La nostra meta svetta contro il cielo: continuiamo sul crinale, finalmente, arriviamo sulla cresta sommitale. In pochi minuti a destra si barriva alla croce che troneggia sulla vetta del Monte Muffetto. Brutta la vista sul comprensorio sciistico di Montecampione. Splendido invece il panorama offerto dalle montagne che ci circondano. L'azzurro specchio del Sebino fa da contrappunto a tutte le vette che lo attorniano; la vista spazia dalle vicine montagne della Valtrompia al lontano Garda, dalle centinaia di cime delle Orobie alla Pianura Padana ed agli Appennini, dai ghiacciai del Monte Rosa a quelli del gruppo del Bernina.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1