Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Stazione "Casazza"

11.12.2012

La tecnologica Casazza che guarda al... Futura

11_18_bso_f1_377.jpg
11_18_bso_f1_377.jpg

Seconda da nord nel percorso della metropolitana leggera, la stazione Casazza è incastonata nel complesso immobiliare Futura realizzato dal presidente dei costruttori bresciani Giuliano Campana. È posizionata appena a lato dell'incrocio con via Conicchio e, come la Prealpino intercetta la Valtrompia, è destinata a ricevere i passeggeri in arrivo da Nave, Caino e dalla valle del Garza. Insieme alla stazione capolinea ha portato alla riqualificazione completa di via Triumplina, che scende affiancata dalla galleria artificiale entro cui corrono i binari. I treni lì viaggiano a 11 metri di profondità. Pochi, rispetto alle stazioni profonde che arrivano fino a 26 metri, ma di più rispetto alle altre fermate in trincea.
Questa, poi, è organizzata su quattro livelli che vanno dal piano strada al piano atrio, al piano banchina e al sottobanchina. Sul primo sono presenti solo i cinque lucernari che portano la luce solare fino ai treni. Nell'atrio, accessibile da una piazza ipogea con negozi, si trovano l'accesso alla stazione e alcuni locali tecnici. Da lì basta scendere poche scale per arrivare alle banchine che nascondono, più sotto, il resto dei servizi. Tutto semplice, luminoso e dalle linee pulite, e tuttavia pulsante di vita tecnologica. Il segreto è che la complessità degli impianti resta ben nascosta, e la stazione sembra funzionare come per magia.
La Casazza è simile, per concezione, alle altre che si trovano lungo la galleria artificiale, dalla Prealpino alla Europa. Ma può vantare un contesto avveniristico, che le permette l'accesso da un piano già sotto il livello del suolo e del piano stradale, e la rende un tutt'uno con Futura.

Mimmo Varone
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1