Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Stazione "Poliambulanza"

22.02.2013

Poliambulanza, non solo per andare in ospedale

Poliambulanza, non solo per andare in ospedale
Poliambulanza, non solo per andare in ospedale

Insieme a San Polo Parco, Poliambulanza è una delle due stazioni a raso tra le 17 lungo la linea della metropolitana leggera. È semplice e funzionale nelle architetture e cede al protagonismo dei treni che si stagliano nello spazio aperto. Per contro, è al centro della più grande area di trasformazione urbanistica lungo l'asse del metrò e rivoluziona la viabilità con l'apertura della nuova via di accesso alla città da sud (parallela a via Duca degli Abruzzi), direttamente dal casello di Brescia centro. La grande sforbiciata alle opere complementari, tuttavia, le permetterà di sviluppare appieno i suoi compiti solo nei prossimi anni.
A fronte di una previsione di spesa di quasi 2,4 milioni di euro per la sistemazione dell'area, più 2,6 per il parcheggio scambiatore, il Comune spenderà solo 1,8 dei cinque milioni complessivi. Serviranno per la nuova strada di accesso alla stazione innestata su via Borgosatollo, per 360 posti auto a raso (considerati il minimo indispensabile), per percorsi ciclopedonali e verde sul lato est del collegamento a via Bissolati, per il piazzale della fermata dei bus e spazi pedonali provvisori previsti a nord della stazione. Il resto dovrà attendere.
La «Poliambulanza» è la tredicesima fermata a partire dal capolinea nord del Prealpino, prima all'aperto dopo la galleria naturale scavata dalla «Talpa», inserita nel parco agricolo di San Polo. E' la terza delle quattro stazioni con funzione d'interscambio, dopo Prealpino e Casazza, e prima di Sant'Eufemia. E a parte Casazza, condivide con le altre la riduzione al minimo dei parcheggi nella prima fase di esercizio del metrò.

Mimmo Varone
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1