Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 settembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

07.09.2018

Brescia è la «Waterloo»
delle battaglie del M5S

La Leonessa
La Leonessa

Domani a Castenedolo il movimento No-Tav inscenerà una protesta contro il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli. Più che una nemesi è il segno dell’ennesima battaglia persa dal M5S sul territorio bresciano in materia di grandi opere. Il supertreno Brescia-Verona sta per partire a dispetto delle barricate di parole del M5S,il raccordo della Valtrompia vede l’inizio dei lavori nonostante l’opposizione del Comitato «No-Autostrada» che,nato sotto l’egida dei movimento, sperava nel sostegno del nuovo governo. Ancora più incomprensibile agli occhi dei sostenitori di Di Maio la strategia sul mega depuratore del Garda. Nonostante il M5S invocasse un’alternativa fatta di micro-impianti a basso impatto, il Governo ha sbloccato i cento milioni per la faraonica opera idraulica. Tutto è cambiato insomma, per restare uguale: almeno a Brescia, emblema delle battaglie perse del M5S.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1