Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 novembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

22.06.2018

Dalla spada nella roccia
al «cubo» nella Rocca

La Leonessa
La Leonessa

C'era una volta «La spada nella Roccia», epopea cavalleresca di un medioevo eroico, un mondo da favola fatto di misteri, di antiche leggende, di storie più o meno inventate ma da prendere maledettamente sul serio per la sacralità dei valori che rappresentava. Il giovane Re Artù che estrae la spada in virtù di una missione soprannaturale, e che poi regnerà con coraggio e onore, è per tutti i bambini d'Europa la rappresentazione del bene, di un universo in cui i castelli sono fortezze inviolabili e il potere ha una legittimazione che profuma, al tempo stesso, di magia e di innocenza. Oggi c'è il cosiddetto «cubo nella Rocca», come in molti chiamano la costruzione in vetro e acciaio realizzata nell'antica fortezza che sovrasta Lonato. Tutto regolare, tutto legale. Serve, è stato spiegato, per fare «entrate finanziarie» necessarie a tenere in piedi il castello stesso. Una forma di magia, ma poco «magica».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1