Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

02.05.2018

Il ponte del 1° Maggio
non è un cavalcavia

La Leonessa
La Leonessa

Ponti, non muri, dice Papa Francesco, che in quanto Pontefice è la massima autorità in fatto di ponti oltre che vicario di Cristo in terra: chi non gli dà retta fa peccato. Ponti, non muri, ammonisce il Pontefice, ed è davvero una cosa blasfema, una bestemmia laica, l'iradiddio che l'Anas ha combinato ieri pensando bene di montare un cantiere sulla Gardesana per potare i pini. Proprio ieri. Nel «ponte» del Primo Maggio. Sul Garda. Bloccando la strada principale del terzo distretto turistico d'Italia. Perché l'Anas, l'agenzia statale per la manutenzione delle strade, non sa che sul Garda c'è il turismo. Non sa che nel ponte del Primo Maggio arriva un botto di gente e non si può bloccare il traffico. «Incompetenti!», tuona il sindaco di Toscolano. E dice bene: se l'ente che gestisce le strade, con cavalcavia e ponti annessi, un «ponte» non sa nemmeno cosa sia, chi ci deve pensare al traffico? Il Papa?

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1