Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 novembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

25.05.2018

La Tav Brescia-Verona
e la «Legge di Murphy»

La Leonessa
La Leonessa

Si chiamava «Legge obiettivo » il decretone (non un decretino qualsiasi) che nel 2001 tracciava una corsia preferenziale per accelerare le grandi opere, comela Tav.Maè a un’altra legge che si deve inchinare la tratta Brescia-Verona dell’alta velocità, ed è la Legge di Murphy: «Tutto ciò che potrà andare male, andràmale».Siamoinfatti nel 2018 e di un’opera concepita nel 1993 non si vedono ancora i cantieri, non c’è il progetto esecutivo (a quello approvato dal Cipe bisognerà apportare altre 309 modifiche) e sul tutto gravano tre ricorsi, uno al Consiglio di Stato e due al Tar del Lazio, l’ultimo annunciato ieri dal Comune di Desenzano: 25 anni dopo i disegni preliminari, è ancora possibile che un giudice faccia saltare tutto. Paradossi di un’Italiaimmobilista e litigiosa?Ocolpa di un progetto nato male? Se è nato male (309 modifiche!) è difficile che finisca bene. Lo dice una postilla della Legge di Murphy.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1