Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 gennaio 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

03.01.2018

Paladino prorogato
polemiche disinnescate

La Leonessa
La Leonessa

Brava la Loggia. Furba la Loggia. L’inizio anno prometteva una grana: la mostra di Paladino. E perché mai una mostra dovrebbe esser una grana? È bellezza! Vero, ma tra le pieghe della bellezza talvolta si celano anche le grane. Che fare della Stele nera sul piedistallo di piazza Vittoria? Sì, quello del Bigio. In teoria il 7 la mostra dovrebbe chiudere, ma chiudendo rischia di riaprire la polemica. Infatti, sempre in teoria, Paladino dovrebbe portarsi via tutte le statue, tranne la Stele concessa alla città per un periodo più lungo degli 8 mesi della rassegna. Ma la Stele lasciata lì da sola riaccenderebbe la miccia, e stavolta in campagna elettorale. L’alternativa sarebbe rimuoverla con tutte le altre. Vero, ma li sentiresti i partigiani del Bigio davanti al basamento di nuovo vuoto! Insomma: un vicolo cieco, dal quale Del Bono è uscito nel modo più logico. La mostra chiuderà sì, ma non prima delle urne.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1
Sommario
Lo studente «alias»
farà gli esami per noi?
Quando il peso del tuo
predecessore si fa sentire
Una città di persone
o di centri commerciali?
Cellino, la rabbia
e l’improvvisazione
Il virus del «distinguo»
più forte dell’influenza
Il centrodestra ha scelto
Ma rischia il fuoco amico
Università, l'eccellenza
si ferma a metà strada
La torre che pende
e che mai non accadrà
Il triangolo delle Bermude
e i troppi «se» e «ma»
Caro Brescia prova a
imparare dall’Atalanta
Se il sindaco espelle
soltanto i mendicanti
Slot machine, ludopatia
e un ipocrita biscazziere
Paladino prorogato
polemiche disinnescate
Se il Pronto Soccorso
diventa una sala bingo
Scomparso, forse morto
Anzi, no: è «resuscitato»
Lacrime di coccodrillo
per l’addio a Marchesi
La grande criminalità
e il diritto di tutti di sapere
Se la macchina
è rubata la telecamera
non la vede
La pillola per
i piccioni e quei
pesci disamorati
Quei furbetti
della Tari evadono
e poi gridano
Per la Loggia
spunta l’«ipotesi
Nazareno»
I «graffi» di oggi
sono tutti per noi
La chiatta degli equivoci
E chi pagherà il conto?
Se la ricca Brescia
non dà prospettive
Centrodestra: quando
«Striscia» fa da traino
La vergogna dei furbetti
e l’onere delle istituzioni
I bravi lavoratori e la metà del pollo
Poche centraline Arpa?
Affidatevi al kit
«fai da te»
Il Tiziano rifiutato
e le mostre
al contrario
Gli azzeccagarbugli e i bisogni della città
Se il consiglio
comunale va in
tilt per la Fallaci
Caffaro: cari
ministri le penne
le offriamo noi
Capitoli
La Leonessa