Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 settembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

08.06.2018

Psicologi in classe? Forse
servirebbero ai genitori

La Leonessa
La Leonessa

Nell'anno scolastico che si chiude oggi 1080 studenti delle medie su un totale di 5 mila si sono rivolti allo psicologo che il Comune di Brescia ha messo a disposizione delle scuole. Ben il 20% degli adolescenti ha chiesto aiuto per problematiche di tipo relazionale che spesso sfociano in ansia, instabilità umorale, paure. Gli psicologi hanno naturalmente il diritto di lavorare come tutti. Desta però qualche sospetto il fatto che ormai per qualsiasi questione legata ai rapporti con gli altri ci si debba rivolgere allo psicologo. Questa invadenza dei cosiddetti «esperti» nel mondo della scuola, lo confessiamo, non ci convince proprio. Qualunque difficoltà od ostacolo che in passato era occasione per misurarsi con la realtà all'interno di un percorso educativo ora diventa problema psicologico. Abbiamo una domanda: non è che dallo psicologo dovrebbero invece andarci molti genitori che spesso fanno gli «avvocati» di figli cresciuti senza educazione?

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1