Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 novembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

03.05.2018

Se la piazza si spacca
tra pirli e lotta politica

La Leonessa
La Leonessa

Una volta era facile: c’era piazza del Duomo, piazza del Mercato e piazza del Comune (o della Loggia). Dove vendevano i bovini si chiamava Foro Boario e dove si passeggiava lungo il mare si chiamava Lungomare, con zero fantasia ma senza polemiche, perché era la funzione a dare il nomeai posti. Maledetto il viziomoderno di dare nomidi persone: piazza Mario, viale Piero, largo Giuseppe. Mase aunoMario sta sulle scatole? Al sindaco di Montichiari stava antipatica la Fallaci, dunque niente via Fallaci. Adesso alla civica di Paratico non paga l’occhio Fabrizio De Andrè («cantava di ubriaconi e prostitute») dunque niente piazza De André. Si accapigliano i politici, su queste cose: scontri ideologici. Alla gente, che in piazza va per bere il pirlo, importa meno. Si potrebbe chiamarla piazza pirlo.MaCampari o Aperol? «La politica si spacca».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1