Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Speciali

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Leonessa

31.08.2018

Unica certezza estiva:
il caos delle nomine

La Leonessa
La Leonessa

«Bisogna che tutto cambi perché nulla cambi», diceva il principe Salina. Di mezzo c’è la Storia. Ma anche la storia con la «s»minuscola della scuola in Italia segue le sorti dell’immutabilità. Quanti ministri, quanti filosofi e pedagogisti si sono spesi.Quanti insegnanti e studenti sono defluiti nelle acque del torrente mentre sulla riva il «mostro» stava a guardare un nuovo nemico travolto... Tutto è cambiato, ma una certezza resiste ad ogni fine estate: il caos per le nomine. Certo, la formazione è alla base di ogni sviluppo, e il sistema ne ha la responsabilità. Per questo la scelta dei docenti è materia delicatissima. L’assunzione è nodo irrisolto, con le sue continue giravolte in cattedra e un precariato che non scompare mai. Non ce l’ha fatta nemmeno la tecnologia a districarsi, fra incroci impossibili, variabili infinite, corsi e ricorsi. Chissà se al Miur riusciranno mai a inventare un algoritmo a prova di cattedra...

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1