mercoledì, 22 novembre 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

02.10.2015

«CareInitaly», nuove idee
per il futuro delle aziende

I promotori di «CareInitaly»
I promotori di «CareInitaly»

Trovare un equilibrio tra famiglia e lavoro: un'impresa a volte quasi impossibile, ma una nuova start up bresciana potrebbe risolvere molti problemi.Si chiama «Careinitaly», e si tratta di un portale che offre una banca dati di persone formate e referenziate in grado di supportare le famiglie nella quotidianità: sul portale, domanda e offerta si incrociano, contribuendo alla creazione di un nuovo sistema di «community care». NEI PRIMI GIORNI dal lancio di CareinItaly, gli operatori iscritti sono già una settantina: l'obiettivo è partire da Brescia per allargarsi in tutta Italia. L'idea innovativa che si rivolge alle aziende, nata dalla collaborazione tra la pedagogista Laura Pederziani e la società Web-b, è una delle start up presentate ieri a Expo, nel convegno dedicato alle nuove attività imprenditoriali nate a Brescia anche grazie al Gruppo giovani imprenditori di Aib, che ha sostenuto gli aspiranti imprenditori del futuro con il master Isup: «In due anni abbiamo incubato 21 idee imprenditoriali, di queste 6 sono diventate srl e una lo sarà entro fine anno - ha spiegato Alberto Faganelli, presidente dei giovani di Aib -. Stiamo studiando innanzitutto la creazione di un fondo sostenere le start up per non dipendere solo dalla buona volontà degli imprenditori». «CareinItaly» si declina in diverse forme: dai servizi di babysitting, assistenza allo studio, assistenza agli anziani, ai servizi di aiuto domestico e di cucina a domicilio. Il sistema è caratterizzato da rapidità ed è molto intuitivo: chi cerca un servizio potrà selezionare la tipologia desiderata, indicare l'area geografica di riferimento, le fasce orarie e verificarne la presenza.Il tutto può essere ottenuto a un prezzo popolare ed accessibile: l'acquisto minimo di credito si attesta infatti a 10 euro. CareinItaly vuole anche essere una vetrina per le strutture di welfare che sono già presenti sul territorio e si rivolge anche alle imprese, per migliorare il welfare aziendale: per questo motivo, sul portale è nato Easybox, un pacchetto di servizi con crediti spendibili on line. Si tratta di un servizio grazie al quale le aziende possono anche beneficiare degli sgravi fiscali. Nel corso del pomeriggio, che è stato organizzato dai giovani di Aib in collaborazione con l'Ordine dei commercialisti bresciani, sono state presentate anche altre start up che, nate da Isup, oggi camminano sulle proprie gambe. TRA QUESTE, STILLY, nata dalla mente di Camilla Buffoli e Federica Malvicini: una personal stylist gratuita per gli utenti, che entro 48 ore dalla richiesta degli utenti mostra un outfit completo e link su cui acquistare e che in due anni ha già realizzato più di 10 mila outfit, di cui oltre 3 mila acquistati. Poi c'è Isinnova, incubatore di idee che dà tutte le indicazioni per il lancio di una start up agli aspiranti imprenditori. E non mancano le idee innovative che riguardano in particolare il settore agricolo: Agricopter è un sistema che sfrutta la tecnologia dei droni per monitorare in tempo reale le condizioni dei raccolti e lo stato di salute delle piante. I vantaggi offerti da questo sistema innovativo Agricopter non finiscono qui. Infatti grazie a speciali sensori, per gli agricoltori 2.0 sarà possibile risparmiare tempo prezioso e intervenire solamente dove necessario, lasciando in questo modo il resto alla natura.COPYRIGHTCOPYRIGHT M.VEN.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dal primo gennaio 2018 anche in Italia sarà possibile mangiare insetti: cosa ne pensi?
ok

Sport

Cultura

Spettacoli