Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 agosto 2017

Cultura

Chiudi

24.11.2013

GASKELL L'OBLIO È FINITO

Ritratto di Elizabeth Cleghorn Stevenson Gaskell (1810-1865)
Ritratto di Elizabeth Cleghorn Stevenson Gaskell (1810-1865)

Stasera finisce una lunga attesa per gli appassionati (e, soprattutto, le appassionate) di sceneggiati inglesi: nell'ambito della rassegna «Classici in tv» La Effe (canale 50 del digitale terrestre) trasmetterà alle 22, in esclusiva per l'Italia, la prima delle quattro puntate di Nord e Sud, uno dei migliori adattamenti letterari prodotti dalla BBC negli anni Duemila, diretto da Brian Percival e sceneggiato dalla veterana Sandy Welch. La miniserie, con protagonisti Daniela Denby-Ashe e Richard Armitage (divenuto idolo femminile), fu trasmessa in Inghilterra nel 2004, ma i nove anni di distanza rispetto alla messa in onda britannica non sono nulla in confronto ai centocinquantotto che i lettori italiani hanno dovuto aspettare per poter leggere l'omonimo romanzo di Elizabeth Gaskell, tradotto nella nostra lingua solo nel 2011.
Pubblicato fra il 1854 e il 1855 su Household Words (il settimanale di Charles Dickens, che ammirava moltissimo la scrittrice), Nord e Sud riprende, rafforzandoli, gli stessi temi che avevano animato l'esordio della Gaskell (Mary Barton, 1848) e si tramuta così in un anello di congiunzione fra il genere sentimentale stile Jane Austen (i paragoni con Orgoglio e pregiudizio si sono sprecati, anche se l'atmosfera è alla Dickens) e il grande romanzo psicologico a sfondo sociale che si sarebbe sviluppato nella seconda metà dell'Ottocento.
I due protagonisti della storia, ambientata durante la Rivoluzione Industriale, sono il trentenne John Thornton e la diciannovenne Margaret Hale. Lui (l'uomo del Nord) è il nuovo volto della borghesia inglese: partendo dalla miseria ha creato da solo un impero economico, si impegna per arricchirsi culturalmente e, abituato a considerare ogni questione da un punto di vista strettamente pratico, sembra sordo alle proteste sindacali dei suoi operai. Lei (il Sud), ragazza di origine aristocratica educata a Londra e costretta a lasciare la ridente campagna meridionale per la cupa cittadina di Milton, è una sorta di alter ego della Gaskell, che, ricordando lo spaesamento di quando si trasferì a Manchester con il marito, le fa commettere i propri errori di un tempo e la anima della stessa passione civile in favore dei diritti dei più poveri.
METAFORE di due mondi apparentemente inconciliabili e diffidenti l'uno verso l'altro, entrambi dovranno soffrire molto e a lungo prima di arrivare a capirsi, soprattutto Margaret, la cui iniziale cecità nei confronti di colui che non reputa un vero gentiluomo le impedisce di comprendere quanto sia straordinario l'animo di Mr. Thornton, troppo orgoglioso per svelarsi alla donna che ormai ama da tempo.
Ci sarebbe da ragionare parecchio su come sia possibile che un classico della narrativa ottocentesca inglese, studiato nelle scuole anglosassoni, sia arrivato nelle nostre librerie con un ritardo ultrasecolare, ma sarebbero i soliti discorsi sulla cultura snobbata. Meglio, invece, capire chi dobbiamo ringraziare per aver averci finalmente regalato Nord e Sud. Il merito va a due ragazze, Valeria Mastroianni e Lorenza Ricci, le quali, dopo essersi conosciute tramite la comune passione per la lettura e l'editoria, nel 2009 hanno fondato la Jo March (agenzia letteraria e casa editrice), che prende il nome dall'eroina di Piccole donne di Louisa May Alcott. E quale miglior testo per inaugurare la collana «Atlantide», nata per riportare alla luce i tesori sommersi della letteratura internazionale, di Nord e Sud? Il libro della Gaskell è divenuto un caso editoriale, premiando il coraggio delle giovani imprenditrici e permettendo loro di pubblicare altri tre volumi: La storia di una bottega di Amy Levy (classe 1888), Vecchi amici e nuovi amori di Sybil Grace Brinton (1913) e La casa sfitta, lungo racconto frutto di un esperimento voluto da Dickens, che nel 1858 ingaggiò vari autori, fra cui la stessa Gaskell, per scriverne un capitolo a testa. In attesa di riscoprire altri gioielli dimenticati, gli spettatori si ricordino che, se stasera potranno vedere Nord e Sud perché La Effe è stata bombardata dalle richieste di acquistarne i diritti, è merito anche della Jo March.

Angela Bosetto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok