Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
lunedì, 23 ottobre 2017

Nodari, quella carezza che ci riscatterà

Nodari ha scritto libri-intervista su Salvatore Natoli e Amos Luzzatto (BATCH)

Archiviato il weekend che ha visto grande protagonista Massimo Cacciari, i «Filosofi lungo l’Oglio» (12esima edizione; leitmotiv: toccare) ripartono stasera da Paratico: protagonista sarà Francesca Nodari, direttore scientifico del festival che terrà una lectio magistralis intitolata «Il riscatto della carezza».

L’appuntamento, come al solito a ingresso gratuito, è fissato per le 21.15 al parco comunale (in caso di maltempo nella Parrocchiale Santa Maria Assunta, via Don G. Moioli); a introdurre la relazione penserà Nicola Arrigoni, giornalista del quotidiano La Provincia di Cremona.

Francesca Nodari si è laureata in Filosofia a Parma e si è specializzata in Filosofia e linguaggi della modernità a Trento; ha conseguito sotto la guida di Bernhard Casper il dottorato di ricerca in Filosofia a Trieste e nel 2014. La sua ricerca s’inserisce nel solco tracciato dal suo maestro - Casper appunto, il cui pensiero gravita attorno a due linee metodiche costanti: quella fenomenologico-ermeneutica (Heidegger) e quella del nuovo pensiero (Rosenzweig) - e riguarda questioni che ruotano attorno allo statuto della soggettività e dell'alterità cercando di farne emergere, grazie agli stimoli legati in particolare al pensiero di Levinas, la dimensione incarnata, temporale e finita.

Oltre che presidente della fondazione Filosofi lungo l’Oglio e direttore scientifico dell’omonimo festival, Nodari è anche direttore del festival Fare memoria. Autrice di numerose pubblicazioni (fra le più recenti e significative «Storia di Dolores. Lettera al padre che non ho mai avuto»), collabora con varie riviste («Humanitas», «Studium», «Nuova Secondaria») e oltre ai libri-intervista a Salvatore Natoli, Amos Luzzatto e Sergio Givone, ha curato e prefato testi di Marc Augé, Jean-Luc Nancy e di Casper. È stata tra le vincitrici del Premio Donne Leader 2012 e «Donne che ce l’hanno fatta» 2015.

L’appuntamento si rinnoverà giovedì a Passirano: ospite Michela Marzano (www.filosofilungologlio.it). E.ZUP.