Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
23 giugno 2018

Cultura

Chiudi

21.02.2018

Walter Benjamin: l’individuo, la società e le «affinità elettive»

«Benjamin. Il compito del pensiero»: da venerdì per i «Percorsi di pensiero critico 2018» l’associazione Odradek XXI, in collaborazione con liceo classico Arnaldo, propone una riflessione su Walter Benjamin, eclettico autore «che ha ricevuto negli ultimi 30 anni un'attenzione crescente, dovuta sia all'eccentricità del suo percorso di vita, conclusosi purtroppo in maniera tragica e prematura, sia all'originalità del suo pensiero, che partendo dal problema del linguaggio e della letteratura si sviluppa in direzioni molteplici, dalla filosofia della storia alla critica della cultura». ODRADEK XXI, presieduta da Pietro Zanelli, mira a «rimettere in primo piano temi centrali della riflessione di Benjamin, per liberarli al contempo da cliché interpretativi che spesso ne hanno paralizzato la fecondità critica» come spiega Matteo Settura. Nell’aula magna dell’Arnaldo in corso Magenta venerdì alle 17 Dario Gentili (Università Roma Tre) affronta con «Comunità e individuo. A partire dalla Politik del giovane Benjamin» gli Scritti politici, che partono da originali considerazioni intorno al concetto di violenza sfociando in una tematizzazione del problema della rivoluzione e in una critica del fascismo. Il 2 marzo Fabio Scrignoli (Università Verona) con «Benjamin lettore di Goethe: la critica letteraria come immedesimazione inespressiva», parlerà del Benjamin critico, evidenziando l'originale approccio alle Affinità elettive. Il 9 Giuseppe Di Giacomo con «La nozione di aura nella riflessione estetica di Benjamin e Adorno» confronterà la Teoria estetica con le riflessioni benjaminiane sull'arte, a mostrare influssi e divergenze dei due esponenti della Scuola di Francoforte. Il 20 marzo Fabrizio Desideri, tra i primi in Italia a rivolgere l’attenzione a Benjamin, con «Passaggi estetici e intermittenze messianiche. Una diagnosi attuale» sul concetto di messianismo, tra il tema kantiano del passaggio da natura a libertà e la visione messianico-escatologica della tradizione ebraica. •

MI.MO.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok