Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 gennaio 2018

Cultura

Chiudi

28.12.2017

Da Jessica Verzeletti una storia d’amore dopo la violenza

Jessica Verzeletti, un libro può salvare? «Non ho dubbi: sì, perché è accaduto con me». Da qui debutta la scrittura di questa giovane scrittrice rovatese che arriva in libreria con un nuovo romanzo dal titolo «Fidati di me» (Collana Floreale di PubMe, prezzo ebook 1,99 euro; edizione cartacea 9,90). Il suo esordio è stato un romanzo fantasy pubblicato con Lettere animate («Lucifer e i cavalieri della Luce»). Questa volta invece ha realizzare un lavoro che definisce romantico, nonostante sviluppi il tema della violenza sulle donne. Selene, a causa della fine di un amore malato, ritorna a Brescia per occupare una cattedra come docente d'arte in una classe di ragazzi «difficili». La donna ama il suo lavoro e l’arte, ama aiutare quegli studenti complicati, impiegando per loro tutte le energie. Non ha tempo per l’amore, non ci crede più a causa della violenza subita. Le sue cicatrici fisiche si sono rimarginate in fretta, ma non quelle dell’anima e del cuore. Un uomo, tuttavia, le farà cambiare idea. Verzeletti si dedica alla scrittura da una decina d'anni. «Questa passione è nata tra i banchi di scuola, quando cominciai a scrivere storielle di poco conto per poi iniziare con romanzi più seri. Fin da piccola ho avuto problemi d’espressione, tendevo a non riuscire a esprimere le mie emozioni, tanto che all’età di sette anni mia madre mi regalò una macchina da scrivere, per esprimere tutti i miei pensieri e le emozioni su carta. La scrittura mi è venuta utile per superare dei momenti difficili, tanto che la stesura di alcuni miei romanzi è avvenuta in queste situazioni». Il sogno nel cassetto è un film che adotti come sceneggiatura un suo libro. Tra gli scrittori preferiti emerge Nicholas Sparks: a breve Jessica Verzeletti vorrebbe pubblicare un libro ambientato nella sua Rovato. • MA.MA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok