Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
18 dicembre 2017

Cultura

Chiudi

21.09.2017

Tra i suoi preferiti ci sono
Twain, Rushdie e Dickens

Prima che autore, Stephen King è lettore accanito e onnivoro, qualità che reputa indispensabile per chiunque voglia scrivere.

Ecco i suoi dieci libri preferiti in assoluto: «The Golden Argosy» (antologia dedicata ai migliori racconti in lingua inglese, purtroppo inedita in Italia), «Le avventure di Huckleberry Finn» di Mark Twain, «I versi satanici» di Salman Rushdie, «Una storia di San Francisco (McTeague)» di Frank Norris, «Il signore delle mosche» di William Golding, «Casa desolata» di Charles Dickens, «1984» di George Orwell, «The Raj Quartet» di Paul Scott, «Luce d’agosto» di William Faulkner e «Meridiano di sangue» di Cormac McCarthy. A.B.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok