22 febbraio 2019

Cultura

Chiudi

19.01.2019

Viaggio nei colori del West con gli scatti di Wim Wenders

Alla fine del 1983 prima di iniziare le riprese di «Paris, Texas», Wim Wenders (Dusseldorf, 14 agosto 1945) intraprende un viaggio durato mesi attraverso il West americano: dal Texas all’Arizona, dalla California al New Mexico. Lungo questo percorso accompagnato dalla sua macchina fotografica Makina-Plaubel 6x7, il regista si lascia catturare dalla straordinaria vastità e bellezza di un paesaggio denso di luce e di colore, nella speranza – com’egli ricorda - di «migliorare la comprensione, e la mia sintonia con quella luce e quel paesaggio». È con lo sguardo professionale ma anche la meraviglia dell’europeo, che nel West americano Wenders cerca di cogliere la terra originaria del «sogno americano», il cui fascino si dispiega in una raccolta di immagini, singolare e irripetibile. Nel 2001 il regista ritorna nella sonnolenta cittadina di Paris e scatta nuove fotografie, ma questa volta con una Fuji 6x4,5. Rinasce così la testimonianza di una fascinazione rimasta intatta, dentro un viaggio i cui ricordi rivivono ora nel libro «Wim Wenders. Scritto nel West - Revisited» (Jaca Book, pp. 108, 48 euro). In queste fotografie vive innanzitutto una dimensione della solitudine. E lo stesso Wenders ricorda come «tra solitudine e fotografia c’è una relazione significativa. Infatti, questo tipo particolare di sguardo non può essere coltivato se non in solitudine, che è uno scomparire in quanto si sta vedendo: un non aver più bisogno di interpretare ma, semplicemente, di guardare». La stessa sensazione di felicità può nascere così dallo sguardo, dalla solitudine e dal viaggio, nel corso del quale prende corpo il rapporto fra solitudine e fotografia. Wenders ricorda come «un luogo lo si fiuta» prima: vi si trova un’atmosfera. Il viaggio lungo il West diventa così un taccuino di appunti visivi, o meglio di frammenti che si susseguono, dalle praterie della California ai vecchi distributori di benzina e e vecchi bus azzurri. •

Enrico Gusella
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok