Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
27 aprile 2018

Cultura

Chiudi

23.11.2017

La pittura di Lorandi
Tutte le vibrazioni
e le emozioni del giallo

Con «Emozioni» l'artista bresciano Giuliano Lorandi presenta a San Zenone all’Arco, fino a domenica, una selezione di dipinti dell'ultimo decennio, contrassegnata da uno spiccato tonalismo veneto attraversato da accenni lirici che rincorrono tutte le possibilità tonali del giallo. La metamorfosi della sua pittura, vera e propria distillazione della figura avvolta dalla luce e dal colore, è rintracciabile nell'intero percorso espositivo che scandisce un’unica idea, l’evocazione della forma che gioca al bordo tra astrattismo e figurazione,

L'artista giunge, quindi, a una pittura di luci senza ombre, ma il primato della coerenza formale delle opere e la libertà del linguaggio astratto non rifiutano mai il rapporto con la natura tradotta come segno deputato dalla forma. In ogni opera si sente il piacere della materia preziosa, l'accordo lirico del colore e l'alternanza dei valori tonali. In questa calma infinita, l’artista ritrova la luce, senz’ombra, la purezza del colore vibratile. La naturale tendenza a seguire le vibrazioni luminose per dare energia e significato al dipinto a discapito di frammenti di realtà riconoscibili, porta Lorandi a definire gli spazi con il colore e interagire in continuazione con il segno che interviene a volte in maniera prepotente per segnalare un'azione violenta come nelle opere «Montagna ferita» e «Quando la terra trema».

Il processo energico e vibrante talvolta arriva alla rappresentazione della leggera serenità e talaltra, con l'uso del nero e di segni marcati, rimanda a una sensazione intensa e violenta. Il richiamo alla bellezza della natura sono sempre costanti, persino accostati ai temi sacri come nell'opera «Golgota», la santa montagna che sembra precipitare nel regno della luce accecante, dove la contemplazione del mistero è pacificazione dell'anima. GI.GUI.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok