Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 dicembre 2018

Cultura

Chiudi

11.06.2018

Nadia Toffa e Marco Fubini «firmano» il Premio Luchetta

TRIESTE Nadia Toffa vince il Premio Luchetta 2018 insieme al collega de «Le iene» Marco Fubini per il servizio che ha testimoniato la prostituzione di bambini e giovani nei pressi dello stadio di Bari. Venerdì 15 giugno la consegna del Premio in onda da Trieste su Raiuno, con la serata speciale «I nostri Angeli»: a ritirare il Premio Luchetta sarà solo Marco Fubini, ma Nadia Toffa ha fatto pervenire una sua «dedica a tutti quei bambini che sono costretti a subire abusi e non hanno nemmeno la forza di gridare aiuto: sono ancora in tanti, troppi, hanno bisogno di essere salvati e ogni violenza che subiscono è un pugno nello stomaco a tutti noi. Mai avrei pensato di vedere ciò che ho visto in pieno giorno in una delle città più belle ed evolute d’Italia, Bari. Una vergogna che andava fermata e così è stato; nei mesi successivi al nostro servizio diffuso da Le iene le indagini delle forze dell’ordine hanno portato all’arresto di molte persone cosiddette “per bene“ con l’accusa di pedofilia». Sarà l’anchor tv Alessio Zucchini a condurre la serata «I nostri Angeli». Il Premio Luchetta, istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin e promosso in collaborazione con la Rai Radiotelevisione Italiana, festeggia così i vincitori della 15esima edizione: con Nadia Toffa e Marco Fubini sono Carmelo Riccotti La Rocca e Martina Chessari del quotidiano «La Sicilia», Andrea Oskari Rossini della redazione Rai Tgr Est-Ovest, Stephanie Hegarty di Bbc World Service per la graphic novel realizzata con Vladimir Hernandez e Mohammed Badra per lo scatto pubblicato da The Guardian. Con loro sul palcoscenico del Politeama Rossetti di Trieste anche Vittorio Zucconi, vincitore del Premio Testimoni della Storia 2018 promosso dal Premio Luchetta con Crèdit Agricole Friuladria, e la redazione di Radio Siani, che vince il Premio Speciale. News e approfondimenti si intrecciano alla musica, quella di due grandi come Brunori Sas e Raphael Gualazzi. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok