Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
17 agosto 2018

Cultura

Chiudi

06.12.2017

D’Ormesson, si è spento il gran signore della cultura

Jean D’Ormesson
Jean D’Ormesson

PARIGI «Jean d’Ormesson era lo spirito francese. Vale a dire, quel «melange» incomparabile di eleganza e di grazia, di profondità senza pesantezza, di infaticabile curiosità e gusto della vita: le parole di Emmanuel Macron, nel giorno della scomparsa descrivono perfettamente la figura del grande Accademico di Francia. A 92 anni i francesi lo credevano immortale, così come vengono definiti i membri dell’Accademia, fra i quali entrò a 48 anni. Forse per la sua proverbiale curiosità, la sua abilità oratoria, straordinaria almeno quanto l’ispirazione di letterato che amava Venezia, dove ha abitato a lungo, il mare, idolatrava Chateaubriand, adorava le donne e l’Accademia. Studi brillanti, master in filosofia, entra all’Unesco poi nel 1970 è già direttore di Le Figaro, che rilancia in copie e prestigio. Per 40 anni rimarrà la penna simbolo del giornale, volto prestigioso e rigoroso del foglio conservatore. Scriveva praticamente da sempre, ma il grande successo arrivò nel 1971 con «La gloria dell’impero» e «A Dio piacendo». In Italia raggiunse il massimo della notorietà nel suo periodo «veneziano»: «Il vento della sera» (1985), «Il romanzo dell’ebreo errante» (1990) e «La dogana di mare» (1994). In politica, la sua casa era la destra, borghese e colta. Fu una delle rare personalità della cultura ad appoggiare Sarkozy nel 2012. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok