Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 aprile 2018

Cultura

Chiudi

03.12.2017

E la famiglia dei Medici faceva la sauna a Palazzo

FIRENZE Già nel ’500 a Firenze i Medici per rilassarsi andavano in spa: ed essendo gran signori, se l’erano fatta costruire in casa. Dallo scrigno di tesori di Palazzo Vecchio rispunta dopo secoli (grazie ad restauro finanziato da Geberit Pozzi - Ginori) il «Comodo di Cosimo», un ambiente cinquecentesco che oggi potrebbe essere considerato l’equivalente di un bagno con sauna. Collocato accanto al Salone dei Duecento, al primo piano dell’antico edificio, fu fatto costruire da Cosimo I, sotto la scala piana che collegava il suo quartiere «residenziale» con quello della duchessa Eleonora. Decorato da Marco da Faenza, artista vicino al Vasari, con grottesche, stucchi e scene prese dalla storia di Eros e Psiche di Apuleio (affreschi che gli studiosi vogliono far risalire al matrimonio di Francesco I de Medici, figlio di Cosimo, e Giovanna d’Austria avvenuto nel dicembre del 1565), il Comodo ha tutte le caratteristiche della «stanza-stufa» rinascimentale: spazi domestici come questo erano di gran moda nel Rinascimento e si trovavano in ogni palazzo importante. Oggi verrebbe definito un luogo legato al benessere privato, una sorta di spa: aveva infatti una vera e propria sauna, dove oltre alla vasca da bagno fissa c’era pure un sistema idraulico in grado di scaldare l’acqua e creare vapore. Luogo solitamente defilato e ritirato, nel comodo con ogni probabilità i signori svolgevano anche le loro funzioni corporali, attraverso le seggette portatili, spesso rivestite di panni nobili e decorate con grande eleganza e dove, grazie alla presenza di acqua, era più agile provvedere alle pulizie personali. Il Comodo di Cosimo ha una grande vasca in pietra, dotata di due bocche per l’acqua calda e fredda, e una nicchia di elegante forma ovale con in basso un alloggiamento per una griglia, sulla quale venivano appoggiati contenitori con essenze e un canale in pietra da cui arrivava, con ogni probabilità, l’aria scaldata in uno stanzino attiguo dotato una presa d’aria per lo sfiato. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok