Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 settembre 2018

Cultura

Chiudi

25.02.2018

Un pioniere della cultura ambientale

«Un intellettuale moderno che ha saputo dare alle immagini il senso profondo della narrazione del nostro pianeta. La duplice dimensione che ha saputo offrire nelle sue opere, con una asciutta e ricca documentazione di sapore antropologico e con quella legata, invece, alla vita degli animali, ci ha proposto letture dei territori, a partire da quello marino, di una originalità insuperata, aprendoci a mondi e civiltà sino ad allora solo fantasticate dal grande pubblico». Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, esprime «sentimenti di cordoglio del Paese e di riconoscenza della Repubblica» alla moglie Anna, al figlio Brando, a tutti familiari di Quilici. «Il contributo dato, in particolare, alla conoscenza del nostro Paese ha rappresentato un passo decisivo nella crescita di una educazione e di una cultura ambientalista. Scrittore, autore e regista tra i più apprezzati a livello internazionale, Quilici ha recato al patrimonio della conoscenza universale, il dono della sua opera». Per il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, «con Folco Quilici se ne va una delle figure più importanti del giornalismo, del documentarismo e della cultura italiana. Un pioniere in tutti i progetti che ha avviato, sempre anni avanti rispetto agli altri, un italiano innamorato del proprio Paese e un ferrarese innamorato della propria terra in cui era l’erede della grande tradizione giornalistica del padre Nello». «Ci mancherà», sottolinea Franceschini, ferrarese come Quilici, «ma i suoi lavori resteranno per sempre come guida e insegnamento per le giovani generazioni». Il ministro per l’Ambiente, Gian Luca Galletti, aggiunge: «Perdiamo un grandissimo rappresentante della cultura ambientale. Un testimone e un divulgatore di straordinaria bravura, che ha sempre saputo coniugare il rigore scientifico e l’emozione che suscita il grande spettacolo della natura».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok