Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 dicembre 2018

Economia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

19.10.2013

Banco di Brescia, social bond per la «Davide Rodella»

Nella sede del Banco di Brescia la presentazione del nuovo social bond
Nella sede del Banco di Brescia la presentazione del nuovo social bond

Il Banco di Brescia (Ubi Banca) procede sulla strada del sostegno al territorio e lancia un nuovo prestito obbligazionario solidale a favore dell'Associazione «Davide Rodella» di Montichiari. Il social bond, per complessivi 10 milioni di euro, vedrà la devoluzione dello 0,5% del collocato (50.000 euro) per la realizzazione di due progetti in capo allo onlus della Bassa: l'acquisto di un ecografo portatile per il reparto di nefrologia dell'ospedale monteclarense; l'acquisizione di un retinografo digitale per lo screening ambulatoriale della retinopatia diabetica al nosocomio di Manerbio. «Confermiamo la fedeltà a una formula di una finanza solidale che interpreta e promuove lo sviluppo delle economie locali», spiega il direttore generale, Roberto Tonizzo, evidenziando che l'istituto di credito di corso Martiri della Libertà, con i 7 social bond lanciati dall'inizio dell'anno, ha già già erogato 165.000 euro per interventi di valorizzazione del bene comune. «Siamo molto orgogliosi che il Banco di Brescia abbia scelto la nostra associazione», gli fa eco il vicepresidente, Antonio Rodella, rimarcando come l'Associazione intitolata al figlio Davide, da oltre 15 anni, si occupa di sostenere in modo concreto numerose iniziative nell'ambito dell'istruzione e della sanità: uno sforzo strutturato iniziando dal contributo dato alla scuola cattolica Beati Tovini-Kolbe fino all'assegnazione di varie borse di studio universitarie, alla realizzazione di pozzi d'acqua in Etiopia e al finanziamento del centro dialisi di Montichiari. Strategica l'acquisizione dei nuovi macchinari. L'ecografo portatile, spiega il primario di nefrologia di Montichiari, Francesco Scolari, consentirà di risolvere le emergenze del reparto in tempi brevi e senza spostare i pazienti. Il retinografo digitale - il cui acquisto è stato segnalato dal presidente dell'Unione cristiana imprenditori e dirigenti della Bassa Bresciana, Giuseppe Pozzi, e dal consigliere Pietro Colombo - permetterà uno screening precoce ed economicamente vantaggioso della retinopatia diabetica. Le obbligazioni, dettagliate dal direttore territoriale Brescia Sud, Elio Silini, avranno un taglio minimo di mille euro, durata triennale e cedola semestrale, potranno essere sottoscritte dal 21 al 30 ottobre: il tasso è fisso (2% lordo annuo) per i primi 24 mesi, quindi variabile con indicizzazione Euribor a 6 mesi più uno spread dello 0,5%.A.DESS. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1