20 marzo 2019

Economia

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

21.05.2015

Cameo spa fa shopping:
Rebecchi Fratelli Valtrebbia

Una veduta esterna della sede della Cameo spa a Desenzano del Garda
Una veduta esterna della sede della Cameo spa a Desenzano del Garda

Un anno positivo, culminato con un utile netto (a 23,147 milioni di euro; +7,1%) - più gustoso di quello del 2013 - e un ulteriore rafforzamento.
UN 2014 da protagonista per la Cameo spa, l'azienda alimentare di Desenzano del Garda (fa parte del gruppo tedesco Oetker) controllata dalla Dr. Oetker International Beteiligungs Gmbh di Bielefeld in Germania; l'attività viene svolta anche in immobili (in locazione) contigui alla sede. Nelle adiacenze dello stabilimento si trovano i terreni (circa 10 mila metri quadrati) di proprietà destinati a soddisfare future esigenze legate allo sviluppo e allampliamento delle strutture operative. Nel frattempo la società, in virtù dello shopping realizzato alla fine dello scorso esercizio, può vantare l'acquisizione della partecipazione di controllo nella Rebecchi Fratelli Valtrebbia spa di Rivergaro (Piacenza), azienda con una sessantina di addetti specializzata nelle decorazioni nel settore di riferimento: un'operazione - come emerge dalle partecipazioni iscritte in bilancio - del valore di 18,596 milioni di euro. Cameo conta complessivamente 366 dipendenti (363 dodici mesi prima) ed è alla ricerca - si legge in una nota - di candidati che ricoprano sei posizioni attualmente aperte, di cui alcune a tempo indeterminato, in cinque aree funzionali: vendite, It, logistica, marketing e tecnica; gli interessati devono collegarsi al sito www.cameo.it.
IL BILANCIO al 31 dicembre scorso fa emergere ricavi - realizzati in massima parte in Italia - in calo del 5,9% a 255,989 milioni di euro: un leggero rallentamento dovuto «sia a una flessione delle quantità vendute che ad una generale revisione della struttura contrattuale concordata con la clientela», spiega l'azienda. Dai nuovi prodotti arriva il 7% del fatturato: un segnale di come l'innovazione giochi un ruolo fondamentale per la spa gardesana, impegnata a privilegiare gli investimenti in ricerca e sviluppo e nella creazione di nuove linee e referenze per affrontare il mercato in modo propositivo; a fine 2014 le quote esprimono il sostanziale consolidamento delle posizioni commerciali in tutti i settori di attività; buone performance, in particolare, si registrano nel comparto dei surgelati. Dati significativi, precisa la nota, che trasmettono l'immagine di una realtà «dinamica, nonostante la debolezza dei consumi». Il margine operativo lordo è di 42,9 milioni di euro (era di 41,4 mln), mentre il risultato operativo, grazie a un significativo contenimento dei costi per materie prime e servizi, è pari a 37,3 milioni di euro e si confronta con i 35,1 mln di dodici mesi prima. L'esercizio si chiude con profitti netti in aumento da 21,617 mln del 2013 (interamente destinati a dividendo per il socio unico, corrisposto l'anno scorso per complessivi 21,75 mln attingendo alle riserve) a 23,147 mln di euro: un importo destinato, sulla base della proposta del Cda, a riserva straordinaria.
«SIAMO CONVINTI che investire in ricerca, sviluppo e innovazione possa fare davvero la differenza - dichiarano Alberto De Stasio e Peter Irle direttori generali della Cameo spa -. Da sempre sosteniamo che la ricetta per il successo sia questa: prodotti di qualità che rispondono alle esigenze dei consumatori e regalano il piacere di prepararli oltre che di gustarli». Questi «ingredienti» fanno sì «che da 80 anni oltre 200 prodotti Cameo siano presenti nelle case degli italiani - aggiungono i direttori generali -. Questa è la strada che abbiamo sempre perseguito e che ci ha permesso di chiudere il 2014 con un risultato tutto sommato positivo, considerando pure il contesto economico. E su questa strada proseguiremo nel 2015».
© RIPRODUZIONE RISERVATAR.E.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1