Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 novembre 2017

Lettere

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

22.10.2017

Multato
al parcheggio

Egregio direttore, abito a Gavardo e lo scorso giovedì 19 ottobre sono andato a Brescia per personali necessità. Sia per ragioni di comodità, ma anche per evitare di aumentare il livello di inquinamento, considerati gli attuali alti valori delle pm10, ho parcheggiato la mia automobile a Sant’Eufemia, alla periferia est della città: l’ho lasciata nel parcheggio del piazzale della fermata capolinea della metropolitana e da lì ho raggiunto il centro utilizzando il mezzo pubblico. Al ritorno, mi sono trovato sul parabrezza una poco gradita sorpresa: una multa per divieto di sosta perchè non avevo messo il disco orario! Perbacco, eravamo in due in macchina e non abbiamo visto il cartello, c'era un solo posto e ho parcheggiato. Mi chiedo dove si trovi il cartello, scendo e vado a cercarlo: è quasi nascosto, e la durata del parcheggio è di 30 minuti. Controllo le altre automobili parcheggiate e scopro che sono multate anche quelle. Non sono stato il solo a non vedere il cartello, evidentemente. Mi chiedo ancora: in un piazzale in cui non dovrebbero esserci divieti o limitazioni di parcheggio, per incentivare le persone ad usare i mezzi pubblici, a cosa serve il parcheggio a tempo limitato al capolinea di una stazione della metropolitana, dove le persone lasciano l'automobile per alcune ore per recarsi al lavoro o per commissioni varie? Ho pagato la multa, spero soltanto che serva a qualcosa. Non aggiungo altro lascio ai lettori le conclusioni e spero anche che chi ne ha titolo si faccia un esame di coscienza e tolga la limitazione.

Domenico Giordano

GAVARDO

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1