Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
14 dicembre 2018

Spettacoli

Chiudi

08.01.2014

Benvenuti a Borgo Larici la Downton Abbey italiana

Nathalie Rapti Gomez nei panni di Claudia Beltrami nella fiction I segreti di Borgo Larici
Nathalie Rapti Gomez nei panni di Claudia Beltrami nella fiction I segreti di Borgo Larici

«La nuova fiction che interpreto è paragonabile a Downton Abbey per i costumi e per l'impianto narrativo della family saga. Con alcune differenze. Intanto l'investimento fatto in Italia è molto minore, poi le date dell'ambientazione storica non coincidono, perché Downton Abbey parla della rigida società inglese dei primi anni del '900, mentre noi siamo negli anni Venti in Italia. Infine io incarno un moderno eroe romantico, un uomo ricco nato in una famiglia di industriali che si schiera con i proletari, che s'innamora di una maestrina, che ha il sogno di una vita diversa, in un'epoca dove il divario sociale era molto drastico». A parlare è Giulio Berruti, protagonista de I segreti di Borgo Larici, nuova serie tv in costume, con produzione completamente made in Italy (RTI, Leaders Movies srl, Raffaello e Cristina Monteverde), con la regia di Alessandro Capone, che andrà in onda dal 15 gennaio per sette puntate su Canale 5.
La nuova saga interpretata dal nuovo «bellissimo» del piccolo schermo, è la storia di un amore contrastato, con sottofondo di lotta di classe, ambientato negli anni Venti nell'immaginario Borgo Larici, vicino Torino (Villaggio Leuman, ex cotonificio). Aggiungi qualche morte misteriosa, condisci con un cast di 30 attori, capeggiato da Berruti e dalla giovane Serena Iansiti, fresca fresca da Squadra Antimafia 4, e la presenza di una corposa servitù con le sue trame, ecco una serie che potrebbe diventare davvero una «Downton Abbey all'italiana».
«Io non la vedo così», dice Serena Iansiti, «perché qui siamo alle prese con una società in evoluzione, dove le donne sono emancipate, come Anita Scalvi che io interpreto, una maestrina figlia di operari che lotta per l'uguaglianza e s'innamora di un imprenditore ricco, Francesco Sormani, interpretato da Giulio Berruti. L'epoca storica tra le due saghe è diversa e lo sono anche i personaggi, molto più moderni».
Nel cast della fiction, oltre Giulio Berruti e Serena Iansiti figurano anche Massimo Wertmuller, che sarà Don Costante e Adalberto Maria Merli che interpreterà Giovanni Sormani. La serie è ideata da Raffaello Monteverde, Stefano Piani e Alberto Ostini. I costumi sono di Maurizio Basile.
LA STORIA. Francesco (Giulio Berruti) è il primogenito di Giulio Sormani (Simone Colombari), ricco industriale del tessile. Ma invece di seguire le orme paterne e lavorare nell'azienda di famiglia, come il fratello Ludovico (Davide Iacopini), fa il pilota d'automobili. Anita Sclavi (Serena Iansiti) proviene da una famiglia di operai ed è una delle due maestre del villaggio sociale che i Sormani hanno costruito a ridosso del loro opificio. È proprio qui, a Borgo Larici, che Francesco e Anita s'incontreranno e s'innamoreranno.
Il loro amore verrà messo alla prova quando Giulio Sormani sarà trovato barbaramente ucciso.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok