23 marzo 2019

Spettacoli

Chiudi

03.01.2017

Brescia è
«desquarciada»
nella storia di Natale di Peli

Di Giovanni Peli (in basso a sin.) uscirà anche il   romanzo «Il Candore»L’attore Roberto Capo ed Ettore Ferronato, trombettista
Di Giovanni Peli (in basso a sin.) uscirà anche il romanzo «Il Candore»L’attore Roberto Capo ed Ettore Ferronato, trombettista

Decollo in chiave letteraria per il 2017 di Giovanni Peli: il cantautore, poeta e librettista bresciano sarà impegnato questa settimana in una doppia presentazione del suo ultimo libro «Brèsa Desquarciada - Na stòria de Nedàl», con appuntamenti domani al Caffè Letterario Primo Piano di Brescia (20.30) e giovedì alla biblioteca comunale di Zone (20.45). Il tutto mentre entro fine gennaio è annunciata l’uscita del suo primo romanzo «Il Candore», che verrà pubblicato da Oedipus.

«Lo possiamo definire un romano breve, anche questo ambientato nel Bresciano - anticipa Giovanni Peli -. Parla del rapporto tra un figlio e una madre piuttosto particolare, una sorta di strega moderna: ecco perché ogni capitolo corrisponde a una carta divinatoria».

Nell’attesa continuano come detto le serate promozionali per «Brèsa Desquarciada», altra opera che ha la Leonessa come cornice, pubblicata il 15 dicembre da Edikit, disponibile sia in cartaceo (sul sito della casa editrice, su Ibs, in libreria) che in digitale su Amazon. Il titolo non è nuovo alle cronache locali in quanto da dieci anni il lavoro viene rappresentato in forma di monologo teatrale in tutta la provincia, grazie alla dedizione dell’attore Roberto Capo e del trombettista Ettore Ferronato. Ora il testo originale vede finalmente la luce.

«GRAZIE alla sensibilità e al coraggio di Tommaso Marzaroli di Edikit Brèsa Desquarciada è diventato un libro in forma bilingue, con il testo in dialetto bresciano e la traduzione in italiano a fronte – spiega Peli -. Sono molto legato a quest’opera: la considero non solo un canto d’amore, ma anche un grido anticonsumistico». «Brèsa Desquarciada» si compone di 40 racconti, che sono altrettanti ritratti di una Brescia vissuta e di un Natale al di fuori di ogni cliché.

Una curiosità: le copertine di questo libro e del romanzo di prossima pubblicazione sono state realizzate da due artiste bresciane, ovvero Fabiana Zanola e Sara Gusberti. L’ultimo disco di Peli, l’ep «Gli altri mai», risale all’estate dello scorso anno: un lavoro nato dopo il reading-concerto con il quale il musicista aveva presentato il suo tuttora ultimo volume di poesia «Albicocca e altre poesie», uscito a febbraio, caratterizzato per l’appunto da tonalità intime e acustiche oltre che da un sound particolarmente caldo e introspettivo.

Come dire: un ritorno alla tradizione cantautorale che da Tenco arriva fino a Nick Cave dopo gli esperimenti electro-pop del precedente ep «Specie di spazi», uscito due anni or sono, a infittire in modo ancor più netto le trame espressive di un artista difficilmente etichettabile.

Claudio Andrizzi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok